Microsoft prende in giro il papà di tutti i tablet: iPad non può farlo [Video]

Microsoft si è stancata di sentire che l’iPad è un tablet innovativo e in questi giorni ha iniziato a rilasciare nuovi spot pubblicitari in cui il tablet di Apple viene preso di mira. In particolare, negli spot vengono confrontate le caratteristiche tecniche di ASUS VivoTab RT con quelle di iPad e la presunta inutilità di Siri.

Win

I due spot pubblicitari sono stati pubblicati da Microsoft sul canale YouTube ufficiale e alcuni hanno già etichettato questa campagna pubblicitaria come la più diretta nei confronti di Apple dagli anni della celebre Mac vs. Pc della società californiana.

Gli spot sono al momento due, ma probabilmente in futuro la raccolta si arricchirà di nuovi video. Nel primo possiamo vedere un tablet con Windows 8 capace di gestire più applicazioni contemporaneamente, mentre Siri parla per tutto il tempo dicendo di non essere in grado di fare questa o quest’altra cosa. Eccovi il video:

Il secondo spot mette invece a confronto l’iPad di Apple con l’ASUS VivoTab RT montante Windows 8: nel dettaglio vengono comparate alcune caratteristiche assenti nel tablet di Cupertino, come ad esempio lo spessore ed il peso maggiori, l’assenza del supporto diretto alle card SD, il multitasking “farlocco”, l’assenza di Office (non dicendo però che è proprio Microsoft a non pubblicarla su App Store!) e la compatibilità con poche stampanti.

Eccovi quindi il secondo spot:

Che dire, le pubblicità di Microsoft sono anche divertenti perché ad esempio la prima prende in giro lo spot dell’iPad Mini; un tablet che viene pubblicizzato per il suo pianoforte virtuale fa un po’ sorridere, ma lo spot colpisce ed è questa la sua funzione. Non dimentichiamoci però che Apple ha inventato un prodotto, un settore di mercato, un’esigenza dal nulla. Dov’erano i tablet Android e Windows prima dell’iPad?

Via | Cult Of Mac

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: