Tim Cook intervistato da AllThingsD: ecco tutte le novità di Apple per i prossimi mesi!

Nelle scorse ore, Tim Cook ha affrontato una lunga intervista presso AllThingsD in cui sono stati affrontati gli argomenti più caldi che vedrà affrontare la società nei prossimi mesi. Si è discusso logicamente di iOS 7, della concorrenza, del rapporto con Google e con Android, di computer indossabili e molto, molto altro.

13.05.28-Cook-D11-5

Apple presenta i nuovi prodotti all’interno delle conferenze organizzate dalla stessa società e, a meno di fonti interne che rivelano notizie a destra e a manca nel mondo, sapere i piani per il futuro della società di Cupertino non è mai semplice prima del tempo. Walt Mossberg e Kara Swisher ci hanno provato in tutti i modi nel corso dell’intervista e vediamo assieme cosa ne è emerso.

iOS 7: quali saranno le novità?

C’è stato un botta e risposta fra Kara Swisher riguardo le novità che la società ha implementato, fino all’attuale stato dei lavori, sulla nuova versione di iOS 7. Ci si aspettano novità eclatanti e Cook le ha in qualche modo estremizzate, seducendo i partecipanti con pochissime parole.

“Le sorprese sono divertenti”, Tim Cook cerca inizialmente di sviare le domande con queste parole. Ma Kara ribatte: “Sarà un aggiornamento profondo?” e Tim risponde sagacemente: “Jony Ive ci sta lavorando”. Una risposta dalle mille sfaccettature che suona pesantissima, come per dire che il nome di Ive rappresenti una garanzia dal punto di vista del design. E come andargli contro?

Tim Cook non si è voluto dilungare sull’argomento ricordando come Apple abbia dovuto affrontare dei cambiamenti nella line-up della società e che questi porteranno novità realmente, realmente incredibili.

Apple lancerà nuovi modelli di iPhone, economici o con schermi più grandi?

Mossberg ha chiesto a Cook la possibilità di vedere più modelli di iPhone nel futuro della società e la risposta è arrivata ben chiara. A differenza del settore degli iPod, in cui la società ha affrontato la presentazione di modelli diversi con caratteristiche diverse, in quello degli smartphone la situazione non sarebbe così semplice. Ci si troverebbe a gestire diversi dispositivi che fanno più o meno le stesse cose e lavorare su più linee di prodotto diverse.

Questa è una cosa che la società di Cupertino ha cercato di evitare negli ultimi anni, dal momento che un unico iPhone soddisfa le esigenze di tutti i consumatori. Cook non ha però negato che in futuro magari la situazione possa cambiare ed a quel punto l’iPhone top di gamma che noi tutti conosciamo sarà affiancato da un modello che soddisferà le esigenze di altri consumatori.

Riguardo l’iPhone con uno schermo più grande, Cook ha riaffrontato lo stesso discorso ripetuto più volte: Apple non vuole giungere a compromessi nella realizzazione dei propri smartphone: “In un ipotetico mondo in cui non esistono compromessi, potreste vedere uno schermo più grande come una miglioria vera e propria.”

Cook sui computer indossabili: i Google Glass non raggiungeranno un ampio mercato

Cook ha parlato anche della moda del prossimo futuro: i computer indossabili. Secondo Cook questo è un settore davvero interessante da seguire con attenzione. iOS ha già alcune proposte che funzionano particolarmente bene con i dispositivi mobile di Cupertino, come la Nike Fuelband. Tuttavia Cook ha espresso qualche perplessità sui Google Glass, dal momento che difficilmente convinceranno bambini ed utenti che non hanno mai indossato occhiali a cominciare a farlo.

Si tratta di un mercato interessante, ma che andrà affrontato con dispositivi con un’unica funzionalità, piuttosto che con dispositivi generici tuttofare. Alla domanda diretta se Apple parteciperà nel mercato, Cook risponde: “Non voglio rispondere a questo. Sembra un mercato molto interessante. Penso che iPhone lo abbia portato avanti ed i tablet lo abbiano ancora accelerato. Penso che i computer indossabili possano essere un altro ramo dello stesso settore.”

Settore televisivo e rapporti con Android

Apple considera decisamente importante anche il settore televisivo ed ha una “visione maestosa” per il suo futuro. Si tratta di una sorta di rivelazione tacita, con parole altisonanti. Il CEO di Apple ritiene che gli utenti amino l’esperienza televisiva, ma che gli stessi vogliono che si rinnovi.

“Non voglio entrare nei dettagli, ma c’è una visione maestosa per la TV del futuro. Non ho niente da annunciare, ma è un settore di incredibile interesse. La popolarità della nostra Apple TV è stata più grande di quanto previsto.”

Cook ha infine parlato dell’integrazione dei servizi della società all’interno dei dispositivi della concorrenza. Non c’è un odio di fondo di tipo religioso dietro a questa scelta, ma la società è stata sempre parecchio cauta nel fare cose che avessero un senso.

Apple ha lavorato negli scorsi mesi per inserire numerose API all’interno dei suoi sistemi in modo da dare più possibilità agli sviluppatori per realizzare applicazioni sempre più complete, tuttavia non vuole che le nuove funzionalità penalizzino le prestazioni generali del dispositivo e peggiorino l’esperienza d’uso dell’utente. Alla domanda specifica, risponde che non vedremo niente come Facebook Home su iOS e non credo che ne sentiremo la mancanza.

Di seguito vi riportiamo il video dell’intervista completa.

Via | AllThingsD

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: