Steve Wozniak: le pratiche fiscali di Apple non sono affatto corrette!

Steve Wozniak, noto più semplicemente come “Woz” ha fondato Apple insieme a Steve Jobs e Ronald Wayne. Egli come sapete, ama trascorrere le sue giornate a stretto contatto con il mondo della tecnologia e quest’oggi ha dichiarato che le pratiche fiscali della società di Cupertino non sono affatto corrette.

steve-wozniak

Apple ha suscitato non poco scalpore per quanto riguarda le sue pratiche fiscali internazionali e liquidità off-shore, ed ora possiamo aggiungere sulla lista degli “indignati” il co-fondatore della Apple, Steve Wozniak. Quest’ultimo non si limita a criticare solo Apple durante la sua intervista, ma si scaglia contro il sistema fiscale americano, il quale dovrebbe tassare direttamente le entrate delle grandi società.

Ecco quanto affermato da Woz nella sua intervista rilasciata alla BBC:

Le persone non sono tassate sui loro profitti, ma sul loro reddito. Secondo me le imprese sono come delle persone, e per questo dovrebbero essere tassate come tali per rendere il sistema equo e giusto. Questo significa che le aziende devono pagare le tasse su tutti i loro redditi oppure le persone d’ora in poi pagheranno le tasse solo su una piccola porzione del loro reddito chiamata profitto. Ecco quindi perché i ricchi diventano sempre più ricchi ed i poveri sempre più poveri.

Durante la sua intervista, Woz ha continuato a schierarsi contro il modo in cui la maggior parte delle persone sono tassate e manifesta apertamente il suo pensiero:

Non è affatto giusto che le imprese non vengano trattate come delle persone. Allora una persona potrebbe dire: ‘La mia vita è il mio lavoro e devo pagare per la mia casa, pagare per i miei vestiti, per il cibo, e quello che avanza posso metterlo da parte come guadagno, che si tradurrebbe nel mio profitto’. Peccato però che le persone non sono tassate sui profitti, ma sul loro reddito.

E voi cosa ne pensate? Siete d’accordo con il caro Woz?

Via | CultOfMac

 

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: