Pod2g: Apple dovrebbe rilasciare un iOS più ‘aperto’ oltra a quello ufficiale

Anche se Apple colma, di versione in versione, le lacune del suo sistema operativo mobile, il Jailbreak, grazie agli sviluppatori di tweak sempre più ingegnosi, ha sempre la sua schiera di appassionati. Pod2g, l’hacker francese che ha collaborato per il rilascio di molti tool per il Jailbreak ha però la sensazione che Apple stavolta rilascerà un iOS più aperto, nel quale il jailbreak non servirà più.

IPHONE-5-CYDIA-jailbreak-530x353

Il noto hacker Pod2g, ha da poco pubblicato su Twitter la sua idea per rendere iOS un sistema operativo più aperto. Piuttosto che cambiare radicalmente il firmware attuale, egli crede che Apple dovrebbe rilasciare una versione alternativa, la quale consentirà l’installazione ed esecuzione di applicazioni non firmate. Questa versione dovrebbe essere installata manualmente e testata da utenti esperti e sviluppatori.

In poche parole, ecco cosa riferisce nel suo messaggio il noto hacker:

Ciao. Un’idea per Apple su come “aprire” iOS, neutralizzare il jb e le relative vulnerabilità che ne derivano. Rilasciare una versione del firmware alternativa che non richieda codice firmato.

Gli utenti esperti quindi potrebbero scaricare questa versione speciale ed installarla a proprio rischio e pericolo. In questo modo si lascerebbe libera scelta agli utenti che desiderano la via sicura ed ufficiale scelta da Apple, e quelli che vogliono personalizzare al massimo il proprio device. Dopotutto, la società permette già l’installazione di app non firmate in OS X, quindi lo stesso procedimento potrebbe essere utilizzato su iOS.

Voi cosa ne pensate?

Via | iClarified

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: