Prey: L’antifurto che scatta le foto al ladro e ci manda la sua posizione, ecco come usarlo su iPhone | iSpazio Review

Immagine per Prey Anti Theft – Tracking and Find your Devices

Prey Anti Theft – Tracking and Find your Devices

Fork Ltd.
Gratuiti

Perdere l’iPhone o essere vittime di un furto non è mai una cosa piacevole, “Trova il mio iPhone” può venirci in aiuto in queste situazioni, ma ha dei grossi limiti. Oggi invece vi presentiamo Prey, l’antifurto con una serie di funzioni interessanti.

Solo ieri vi abbiamo parlato di quel ragazzo che è riuscito a recuperare il suo smartphone perché integrava una funzione per inviare ad un indirizzo email le foto che venivano scattate con esso. In molti ci avete chiesto se esiste qualcosa di simile anche per iPhone, la nostra risposta non si è fatta attendere molto e siamo qui a parlarvi di Prey Anti-Theft, che oltre tutto è un’applicazione gratuita.

Anche se in questo articolo ci occuperemo di mostrarvi solo l’applicazione per iPhone, Prey può essere installato su tantissimi altri dispositivi, in particolare su:

  • Tutti i dispositivi iOS direttamente scaricandola dall’App Store [applink_456755037]
  • Dispositivi Android scaricandola dal Google Play
  • Mac direttamente dal sito ufficiale, cliccando qui
  • Windows direttamente dal sito ufficiale, cliccando qui
  • Linux direttamente dal sito ufficiale, cliccando qui
  • Ubuntu direttamente dal sito ufficiale, cliccando qui

ispazio-prey-download

Come funziona

La logica è questa:

  1. Installiamo Prey sul dispositivo e lo colleghiamo al nostro account
  2. Nel momento in cui ci accorgiamo di aver perso il dispositivo o appena dopo aver subito un furto, andiamo sul sito, effettuiamo il login ed ed attiviamo l’antifurto impostando il cursore su “missing”
  3. Appena l’iPhone è raggiungibile riceverà l’ordine di generare dei report a certi intervalli di tempo che saranno composti da foto e posizione GPS
  4. Appena è stato generato il report ed è possibile inviarlo (l’iPhone deve avere accesso alla rete) questo sarà disponibile sul sito e verremo anche notificati con una mail

Quindi prima di tutto dobbiamo installare l’applicazione dall’App Store ed aprirla, dovremo inoltre creare un “account prey” o direttamente dall’applicazione cliccando “New user” oppure a questo link. Sarà sufficiente creare un account gratuito e nel caso in cui ne abbiate bisogno potrete effettuare l’upgrade all’account PRO.

ispazio-prey-1 ispazio-prey-2

Una volta creato l’account andiamo sull’iPhone, apriamo l’applicazione, effettuiamo il login ed aggiungiamo questo iPhone ai nostri dispositivi. Naturalmente quando l’iPhone ce lo chiederà, acconsentiremo a ricevere notifiche ed abiliteremo l’uso del GPS da parte dell’App.

ispazio-prey-3

Nella schermata in cui ci ritroveremo potremo avremo 3 impostazioni:

  • Camouflage mode: se attivato, quando l’App viene aperta si presenta come un gioco, ingannando un eventuale ladro.
  • Use Location Listener: attivando questa funzione, Prey potrà sempre sapere dove ci troviamo, ma ciò naturalmente inciderà sulla batteria; disattivando questa funzione la localizzazione sarà generata solo al momento del report. Per questi motivi è da usare con cautela ed all’occorrenza.
  • Detach device: per interrompere il collegamento dell’account col dispositivo.

ispazio-prey-4 ispazio-prey-5

In caso di furto

Appena ci accorgiamo del furto o della scomparsa del dispositivo dobbiamo subito aprire il pannello di controllo sul sito ufficiale Prey, selezionare il nostro dispositivo scomparso ed attivare la modalità “Missing”. Da questo momento inizia la generazione dei report ad intervalli regolari, potremo anche forzarli cliccando su “Esegui Pray”

ispazio-prey-attivare ispazio-prey-MISSING

Da questo pannello è possibile regolare una serie di impostazioni più o meno utili a seconda se si tratta di smarrimento o furto. Appena i report sono disponibili riceveremo una mail, ma comunque potremo visualizzarli dal pannello di controllo. Saranno visibili le foto e la posizione sulla mappa.

ispazio-prey-report1 ispazio-prey-report2

PRO

Sull’account vengono conservati solo gli ultimi 10 report per ogni dispositivo, possiamo scegliere ogni quanto tempo generare un report e possiamo collegare al nostro account massimo 3 dispositivi. Il numero dei report, il tempo tra un report ed un altro, il numero di dispositivi, questi sono solo alcuni dei parametri limitati per chi ha un account gratuito e che vengono migliorati  acquistando l’upgrade alla versione PRO.

ispazio-prey-PRO

Conclusioni

Non possiamo che consigliarvi questa fantastica applicazione già utilizzata dal nostro staff. Certo, ci sono dei limiti perché il telefono deve essere collegato alla rete ed inoltre il ladro non deve avere accesso alle nostre mail dall’iPhone, ma come avete avuto modo di leggere ieri, applicazioni del genere a volte possono essere d’aiuto.

QUI trovate le testimonianze di chi ha recuperato il proprio dispositivo.

Se non fosse chiaro, noi consigliamo di usare entrambi, sia Prey sia Trova il mio iPhone. Riteniamo che siano complementari, perché la funzione di Apple permette la localizzazione sempre, senza attivare l’antifurto, e permette anche di bloccarlo da remoto, mentre Prey permette di inviare i report. Nessuno fa miracoli, dovete avete anche un briciolo di fortuna (nella sfortuna del furto), ma vi offre una speranza in più e lo fa gratuitamente.
Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: