Moto X: nuovi dettagli sul primo smartphone Google-Motorola

Durante la famosa conferenza D11, il CEO Motorola Dennis Woodside, ha confermato che la società sta lavorando su uno smartphone top di gamma, chiamato Moto X. Non si chiamerà quindi X-Phone, come molte indiscrezioni sembravano confermare, ma sarà comunque l’arma affilata di Goole per contrastare Apple e Samsung.

motorola-xphone-530x308

Il telefono nato dalla collaborazione di Google e Motorola, storica azienda acquisita la scora estate, verrà prodotto negli Stati Uniti ed avrà uno schermo OLED. Woodside inoltre afferma che:

Il device saprà di essere in tasca, saprà di essere nelle vostre mani, saprà anche quando vorrete scattare una foto ed accedere alla videocamera. Percepirà addirittura di essere in macchina, al fine di promuovere determinate interazioni.

Il device sta per essere costruito in Texas, in una struttura di ben 480.000 metri quadrati, precedentemente utilizzata per la fabbricazione di telefoni cellulari Nokia. Woodside afferma che il Moto X sarà il primo smartphone costruito negli Stati Uniti, e chiaramente egli è davvero orgoglioso di ciò. Alcuni componenti arriveranno dagli Stati Uniti, mentre alcuni saranno spediti da Taiwan, Corea, e altri paesi. Il device è espressamente progettato per competere con iPhone e Galaxy, anche se Woodside ha dichiarato che Motorola seguirà una strategia incentrata su dispositivi di alta qualità, a basso costo.

Immagine

I dettagli sono ancora relativamente segreti, anche se Woodside ha citato la resistenza agli urti e la durata della batteria, come due delle cose su cui Larry Page è più focalizzato. Motorola inoltre sta  lavorando con un certo numero di operatori diversi ed il feedback risulta davvero positivo. La società ha rilasciato da poche ore un comunicato stampa in cui specifica che oltre ad essere “ideato, progettato ed assemblato” negli Stati Uniti, il device sarà effettivamente disponibile quest’estate.

Woodside durante la conferenza ha in tasca proprio il Moto X, ma non ha voluto mostrarlo a Walt Mossberg e Kara Swisher durante l’intervista. Motorola non sarà trattata in modo diverso rispetto a qualsiasi altro partner Android. Forse il Moto X potrà finalmente rispondere alla domanda: perché Google ha comprato Motorola?

Via | TheVerge

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: