Inventato un sensore rivoluzionario che migliorerà drasticamente le foto in scarsa luminosità

Gli ingegneri della Nanyang Technological University hanno sviluppato un nuovo sensore per fotocamere che rivoluzionerà il settore. Questa invenzione risolverà pienamente il problema delle foto scattate in condizioni di scarsa luminosità, e sarà ideale per smartphone e tablet!

123680

Il sensore è mille volte più sensibile di quelli attualmente presenti sul mercato, riferisce Science Daily. Il componente è composto da grafene che apparentemente è l’unico in grado di rilevare la luce ad ampio spettro, dal visibile sino al medio-infrarosso, con un’elevatissima sensibilità.

Il grafene è un milione di volte più piccolo dello spessore di un capello umano (solo un atomo di spessore) ed è fatto di atomi di carbonio puro disposti in una struttura a nido d’ape. Questo materiale è noto per essere un ottimo conduttore di elettricità, ed anche dotato di elevata resistenza e flessibilità. Il sensore possiede un’efficienza energetica incredibile, infatti consuma 10 volte meno rispetto agli attuali sensori. Inoltre, quando la produzione di massa sarà avviata, il sensore in grafene costerà 5 volte meno di quelli attuali.

L’inventore del sensore in questione, il professor Wang Qijie, afferma che:

Abbiamo dimostrato che è ora possibile creare sensori a basso costo, sensibili e flessibili dal solo grafene. Crediamo che la nostra invenzione avrà un notevole impatto, non solo sul settore della fotografia di consumo, ma anche per quanto riguarda la fotografia satellitare e le industrie di comunicazione.

Qijie afferma inoltre che i produttori non dovranno cambiare il processo che utilizzano per produrre gli attuali sensori, ma avranno bisogno di cambiare solo la materia prima:

Durante la progettazione di questo sensore, abbiamo tenuto in considerazione le attuali pratiche di fabbricazione. Ciò significa che le industrie puotranno continuare a produrre sensori per fotocamere utilizzando il processo CMOS (Complementary Metal-Oxide Semiconductor), ossia la tecnologia utilizzata dalla maggior parte delle fabbriche nel settore dell’elettronica. Pertanto i produttori possono facilmente sostituire il materiale di base attualmente in uso con il nostro grafene nano-strutturato.

Pensate sia possibile una rivoluzione dell’intero settore delle fotocamere?

Via | iClarified

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: