Dr.Fone, un software pratico e veloce per recuperare i dati persi dai dispositivi iOS

Gli imprevisti sono sempre dietro l’angolo e nessuno può prevederli o prevenirli. Tra questi imprevisti c’è anche quello di cancellare per sbaglio dati importanti dal proprio iPhone/iPad/iPod touch o che il dispositivo si guasti improvvisamente e/o risulti inaccessibile. In questi casi, la prima domanda che ci poniamo è la seguente: “Come fare a recuperare/ripristinare i dati persi?”

png

Quando parliamo di “dati” ci riferiamo alle foto, canzoni, note, ebooks, sms, contatti e file video memorizzati nel nostro dispositivo. Fino a qualche settimana fa, l’unico modo per rimediare a tale imprevisto era quello di utilizzare i file di backup di iTunes per ripristinare i dati sul nostro dispositivo iOS (a patto di avere fatto, e di recente, sincronizzazioni tali da avere file di backup aggiornati e completi).

Oggi però, anche per chi non ha la possibilità di ripristinare i dati dai file di backup di iTunes (o tali files risultano obsoleti) c’è un’altra possibilità per recuperare i dati persi da iPhone/iPad/iPod. La soluzione si chiama Dr.Fone.

Questo programma è al momento l’unico in grado di analizzare la memoria del dispositivo iOS alla ricerca di files cancellati e ancora recuperabili. Dr. Fone è disponibile sia in versione Windows che per sistemi Mac OS X. La versione Mac OX è unica per tutti i modelli iPhone/iPad/iPod, la versione Windows invece prevede un software differente per ogni modello.

Dr. Fone è distribuito in versione demo gratuita ed è scaricabile dal seguente link: http://drfone.it/scarica.

La versione trial consente di effettuare la scansione del dispositivo e di visualizzare tutti i files (foto, contatti, sms, note, video, bookmarks, ecc…) in anteprima. In questo modo l’utente potrà procedere all’acquisto della licenza con la certezza di poter recuperare i dati che si desiderano.

Per chi possiede un iPhone 5 o iPhone 4s, il funzionamento di Dr.Fone è molto semplice: basta collegare il dispositivo al computer tramite cavo USB, avviare Dr.Fone e lanciare la scansione. Per chi possiede invece un iPhone 3GS e iPhone 4, per avviare la scansione è indispensabile mettere il dispositivo in modalità DFU. Il programma comunque indica graficamente i passi da seguire per accedere correttamente alla modalità DFU:

drfone-iphone4

La scansione della memoria del dispositivo è molto veloce e dopo pochi minuti appare la schermata riassuntiva con tutti i files recuperabili, divisi nelle varie cartelle, come si vede da questo screenshot di esempio:

guida3

Infine non resta che selezionare e salvare i dati sul proprio computer: gli SMS verranno salvati in files HTML, le foto ed i video nel loro formato originale ed i contatti potranno essere memorizzati insieme ad altre informazioni importanti come indirizzo email, job title, e molto altro. Per facilitare la ricerca dei dati persi e recuperabili è consigliabile cliccare in basso sull’opzione “Only display the deleted items”: in questo modo verranno visualizzati solo i file cancellati e filtrati quelli che sono già presenti nel dispositivo.

NB: Dr.Fone oltre al recupero “diretto” dei files dalla memoria del dispositivo, consente anche di effettuare il recupero dai files di backup di iTunes.

png-1

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: