Ecco i nuovi macchinari che Apple utilizzerà per la riparazione dei display degli iPhone

Pochi giorni fa vi avevamo riportato la notizia del cambiamento nei piani d’assistenza tecnica di Apple verso i casi di rottura dei display degli iPhone. La società ha introdotto una serie di nuovi macchinari negli store, per far sì che i Genius potessero effettuare le riparazioni nel migliore dei modi.

apple-store-sf-070830-1

Quello che vi abbiamo riportato in foto è uno dei nuovi macchinari che Apple utilizzerà per la sostituzione e la calibrazione degli schermi degli iPhone a cui andrà sostituito il display in caso di rottura. Pochi giorni fa vi avevamo riportato un abbassamento dell’esborso necessario in caso di assistenza tecnica non coperta da garanzia, notizia che potete leggere in questa pagina.

Per far sì che le riparazioni avvengano più in fretta ed in maniera più precisa, Apple avrebbe richiesto una serie di nuovi macchinari, svelati nella fotografia dal sito 512pixels.net.

iPhone-Repair-Machine-642x440

“Da quello che ho sentito, gli Apple Store hanno istruito il personale in modo da gestire gli iPhone con la massima priorità nei Genius Bar e questo incredibile macchinario per la riparazione è sicuramente una conferma”, si legge all’interno del sito nell’articolo si Stephen Hacket. “In aggiunta ai cambiamenti dei piani d’assistenza, moltissimi negozi hanno personale dedicato alla riparazione degli iPhone. In breve, Apple sta investendo molto sulle riparazioni degli iPhone all’interno nei negozi.”

L’investimento però va visto come nell’ottica di un potenziale risparmio. Infatti, si è stimato un guadagno di circa 1 miliardo di dollari con il nuovo piano assistenziale. Per accedere al servizio, in America, non è indispensabile la sottoscrizione ad AppleCare+.

Via | AppAdvice

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: