Vendite di Galaxy S4 inferiori alle aspettative: gli investitori non credono in Samsung

Nonostante i primi segnali di un successo annunciato, Galaxy S4 potrebbe vendere molto meno di quanto previsto dagli analisti. La notizia avrebbe suscitato le paure degli investitori, che avrebbero venduto in massa le azioni di Samsung, causando una perdita di oltre 12 miliardi di dollari al colosso sudcoreano.

samsung-galaxy-s4-camera-640x426

I rumor, nonostante la loro natura poco fondata per definizione, rappresentano spesso la causa di ingenti movimenti di denaro, che si spostano da alcuni titoli verso altri, basandosi solamente su indiscrezioni non comprovabili.

Possiamo dire che la situazione è stata questa per Samsung, che nelle scorse ore ha visto un calo del 6% nel valore delle proprie azioni in borsa, causato probabilmente dalle prime indiscrezioni che vedrebbero in Galaxy S4 non il successo tanto preannunciato dai sudcoreani.

I partner del colosso avrebbero diminuito massicciamente gli ordini per il top di gamma dal momento che  potrebbe mancare clamorosamente le aspettative degli analisti. Nonostante le ottime vendite di dispositivi di fascia bassa e mediobassa, gli investitori credono che i margini di guadagno della società possano ridursi e la crescita diminuire rispetto a quanto successo negli anni passati.

Ad aver estremizzato le paure degli investitori è stata la scelta di Samsung di vendere molte varianti del proprio dispositivo a prezzi sensibilmente inferiori, in modo da catturare tante tipologie di utenti diversi con tante proposte, ma con margini di guadagno nettamente inferiori.

Samsung ha chiuso la scorsa settimana con risultati in borsa non troppo incoraggianti, raggiungendo il valore più basso degli ultimi 4 mesi.

Via | Phandroid 

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: