iOS 7 vs Windows 8: ecco un video-confonto per vedere le differenze

iOS 7 ha totalmente rivoluzionato in una sola mossa l’evoluzione del design delle precedenti versioni durate circa sei anni. Si legge in giro di molti utenti delusi, di altri che vedono troppe somiglianze con gli altri sistemi concorrenti. Vediamo quali sono in questo video di Sean Rosairo.

hero

Sean Rosairo ha pubblicato un video su YouTube che mostra un rapido confronto fra alcune schermate di iOS 7 paragonate a quelle di Windows Phone 8, l’ultima versione del sistema operativo di Microsoft, che ha avuto il suo non troppo eclatante successo con i Lumia di Nokia.

A dispetto di alcune forzature (ad esempio la prima schermata mostrata è quella del Centro Notifiche di iOS 7 e non della schermata di blocco come si legge nella slide), i due sistemi si mostrano particolarmente simili in parecchie schermate, come quella della chiamata in arrivo, l’app dei Messaggi, la Calcolatrice o soprattutto il menu del multitasking.

Molte schermate hanno uno sfondo bianco ed uno stile estremamente minimalista, che in questi casi è semplice confondere proprio per la sua stessa natura. Altre applicazioni mostrate nel video non ci sembrano avere molti elementi in comune, oltre allo sfondo bianco ed ai caratteri utilizzati: Safari, Calendario, Musica e Mappe hanno un layout a mio modo di vedere estremamente diverso.

Bisognerebbe però vedere le varie schermate in movimento per renderci conto di quanto Apple si sia spinta oltre nel proprio iOS 7. Le animazioni di apertura e chiusura delle app sono del tutto nuove e “partono” dalle icone stesse, mentre una volta raggiunta la Home dalla lock screen le icone si adageranno nella schermata principale in maniera simile a quanto avviene su Windows Phone 8 con le tile.

L’app Messaggi di iOS 7, inoltre, utilizza delle cromie simili a quelle del diretto concorrente, ma introduce un comportamento assolutamente inedito nello scrolling, che lo rende estremamente piacevole da vedere.

E voi che ne pensate? Apple ha esagerato a copiare i concorrenti, o si tratta di un percorso stilistico assolutamente personale?