Apple lancia un nuovo programma di riparazione per i propri device in Canada

Secondo diverse fonti sembra che Apple abbia lanciato un nuovo programma di riparazione per iPhone in Canada che consentirà ad alcuni centri certificati di offrire riparazioni ai dispositivi senza ricorrere a servizi non autorizzati.

saintecatherine_hero

La fonte dichiara che questi centri specializzati saranno in grado di offrire riparazioni per la batteria, fotocamera, altoparlante e molto altro. Oltre al superamento di un esame di qualificazione iOS, i tecnici di Service Provider sono stati anche tenuti a frequentare diversi corsi di formazione per imparare a smontare l’iPhone. Mentre il programma è attualmente limitato solo al Canada, sembra ragionevole pensare che Apple lancerà questo tipo di servizio anche in altri paesi del mondo.

I documenti consegnati ai tecnici suggeriscono che Apple sta cercando di offrire un’opzione di riparazione alternativa di qualità per i propri clienti in Canada, riducendo anche le riparazioni dei prodotti Apple non autorizzate.

iphonerepairs

Apple ha fornito i suoi Certificati Apple Service Provider con una serie dettagliata di norme e requisiti che devono essere soddisfatti compresi tutti i casi di risoluzione dei problemi e chiede di fornire il servizio di riparazione entro massimo 6 ore dalla consegna per i  dispositivi con una garanzia. Se il dispositivo è fuori garanzia, i dipendenti hanno invece un termine di 12 ore per eventuali riparazioni.

La documentazione stima che la maggior parte dei dispositivi portati in sede dovrà essere sostituita ma chiede almeno un tasso di riparazione del 10% o superiore. Ai primi di giugno, Apple ha iniziato ad offrire la sostituzione del display dell’iPhone 5 in tutti gli Apple Store nel tentativo di tagliare i costi di riparazione. La mossa di Apple di aprire questi centri specializzati aiuterà moltissimi utenti a trovare assistenza in modo semplice e veloce e probabilmente ne saranno aperti molti altri.

Via | MacRumors

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: