Huawei contro tutti: ‘Apple perde colpi. Galaxy S4 è così così’

Il CEO di Huawei, Richard Yu, non è nuovo a sentenze di questo tipo. In passato aveva già avvisato i colossi del settore degli smartphone che sarebbero arrivati a breve a contrastarli attivamente e nelle scorse ore si è scagliato contro Apple e Samsung, mostrando come le soluzioni di Huawei siano superiori.

Huawei-Ascend-P6

In un’intervista presso il Telegraph, Richard Yu ha mostrato come Huawei possa competere ad armi pari con le proposte della concorrenza più agguerrita. Stiamo parlando di un colosso cinese che sfida con la qualità dei propri prodotti marchi ben più blasonati, come Apple e Samsung, società che di anno in anno maturano profitti letteralmente impensabili per ogni altra azienda del settore.

Ad avere il coraggio di sfidarli è proprio Huawei, che fino a pochi anni fa sfornava cellulari non troppo consigliabili. Yu parla dall’alto dei risultati ottenuti con il proprio Ascend P6, il terminale più sottile al mondo (anche se negli ultimi giorni il record è stato superato) che vanta una qualità costruttiva decisamente superiore rispetto a quella di Samsung Galaxy S4.

Yu punta proprio sui materiali utilizzati: “Noi non siamo fatti di plastica”, ha dichiarato nell’intervista. “Samsung ha un sacco di soldi. Se investi solamente in marketing e promozioni la gente continua a comprare i tuoi prodotti a prescindere dalla loro qualità. Galaxy S4 è uno smartphone discreto, c’è di meglio in giro.”

Su Apple non è stato così aggressivo, dal momento che probabilmente non vede una sfida diretta con il colosso di Cupertino: “L’ultimo aggiornamento ha reso iOS più semplice da usare. Ma non vogliamo imparare da loro, perché perdono colpi. Noi vogliamo superarli.”

Aggressiva quindi Huawei, che oggi si mostra come una delle società più competitive nel settore degli smartphone, con proposte che partono dalla fascia bassissima per arrivare a quella altissima.

Ma ha le carte in tavola per sfidare Apple e Samsung?

Via | BGR

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: