iTunes Radio: Apple coinvolge anche le case discografiche indipendenti

iTunes Radio, il famoso servizio di streaming musicale presentato da Apple al WWDC 2013, ha tutti i presupposti per diventare un grosso successo. Ora la società cerca nuovi partner per ampliare l’offerta musicale, ed invia i termini del proprio servizio alle case discografiche indipendenti.

iTunes-Radio-three-up-iPhone-5-1024x781

Anche se sono sfumate ben 3 trattative con le case discografiche, Apple ha deciso di presentare comunque iTunes Radio al WWDC. Ora che tutto è stato svelato, la società di Cupertino sta cercando di espandere la propria libreria di streaming musicale, ed ha inviato i termini di iTunes Radio alle case discografiche indipendenti.

Le condizioni che la società offre alle case discografiche sono le seguenti:

Per cominciare, Apple pagherà 13 centesimi ogni volta che il brano sarà riprodotto e darà il 15% delle entrate pubblicitarie per il primo alle case discografiche che sigleranno l’accordo. Nel secondo anno, pagherà 15 centesimi a riproduzione e darà il 19% delle entrate pubblicitarie.

Alla luce di tutto ciò, le cifre sembrano alquanto allettanti per le varie etichette discografiche indipendenti che desiderano siglare un accordo con Apple. Ci sono però anche dei limiti: la società di Cupertino non pagherà le suddette cifre se la canzone fa già parte della libreria iTunes dell’ascoltatore o di un album acquistato dallo stesso, e nemmeno se la canzone non viene ascoltata per almeno 20 secondi.

Il servizio di streaming musicale iTunes Radio sarà disponibile in autunno con iOS 7, ma se possedete un account americano e iOS 7, potete già provare questa nuova feature seguendo la nostra guida.

Via | iDownloadBlog

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: