L’app gratuita di Mega arriverà ben presto anche su iOS, dopo il lancio su Android

Mega è quello che potremo definire il successore di MegaUpload, chiuso dalle autorità statunitensi per la presenza di materiale illecito. Manca ancora un’app nativa per iOS per poter gestire al meglio il servizio, ma potrebbe essere disponibile a breve a detta del suo creatore, Kim Dotcom.

Kim-Dotcom-Mega-for-Android-teaser-001

Kim Dotcom vive adesso in Nuova Zelanda, dove gestisce la start-up a capo di Mega, un servizio di cloud storage che dà oltre 50GB di spazio ai suoi utenti iscritti ed in più un sistema di protezione dei dati particolarmente efficace che dovrebbe difendere i contenuti dei nostri account dagli occhi indiscreti dei servizi governativi americani.

La compagnia ha appena rilasciato un’app nativa per Android ed ha dichiarato di essere al lavoro – ormai da tempo – sulle versioni per iOS e Windows Phone. L’app già presente sul Google Play permette di navigare fra i contenuti dell’account, caricare e scaricare file, immagini e video (con la possibilità di sincronizzare automaticamente le fotografie scattate con la fotocamera), cercare file e condividerli tramite link pubblici con amici e conoscenti. Insomma tutto quello che è possibile sulla versione web sarà possibile anche sull’app nativa.

“Le versioni per iOS e Windows Phone sono nelle fasi finali dello sviluppo e saranno pubblicate presto con le medesime feature”, si legge su un post sul blog della stessa società.

Mega-About-us-silhouettes

Mega, come saprete già, è il successore di MegaUpload ed è stato lanciato al pubblico lo scorso gennaio. Kim Dotcom offre gratuitamente ai propri utenti 50GB di spazio gratuito, che possiamo incrementare sino a 4TB con un traffico possibile di ben 8TB al mese. Mega potrebbe annoverare molte novità a breve, introducendo servizi di email, chat, chiamate vocali e – vi ricorda qualcosa? – anche video.

Via | iDownloadBlog

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: