Square Enix torna sui propri passi. Deus Ex: The Fall sarà giocabile anche su dispositivi jailbroken

Molti sviluppatori stanno studiando metodi creativi per impedire la pirateria anche sui dispositivi mobile, tuttavia spesso questi vanno contro gli stessi giocatori che acquistano regolarmente i titoli, con soluzioni restrittive per tutti gli utenti. È stato il caso di Deus Ex: The Fall, ma Square Enix vuole correre ai ripari.

DeusEx-the-fall-03

Avevamo parlato della scelta azzardata di Square Enix su Deus Ex: The Fall pochi giorni fa in questo articolo. La società giapponese ha inserito un sistema di protezione anti-pirateria mediante il quale il gioco riconosce se il dispositivo su cui è stato lanciato è  jailbroken o meno e se i controlli risultano positivi viene impedito al giocatore di sparare.

Nel corso della giornata di oggi, tuttavia, il popolare produttore di videogiochi è tornato sui suoi passi, con un comunicato stampa di scuse:

Non siamo stati chiari nel comunicare il nostro metodo di anti-pirateria quando è stato rilasciato Deus Ex: The Fall la scorsa settimana. Non abbiamo riportato chiaramente che il gioco non avrebbe supportato i dispositivi jailbroken e per questo rimuoveremo il sistema con un prossimo aggiornamento, così che tutti i dispositivi iOS saranno in grado di riprodurre il videogioco con tutte le sue caratteristiche nell’immediato futuro.

Crediamo che sia la cosa giusta da fare in una situazione simile e ci scusiamo riguardo agli inconvenienti che la nostra scelta ha causato in questi giorni. Nessun consumatore dovrebbe perdere soldi, dal momento che non siamo stati chiari fin dal principio, così aggiorneremo il gioco il prima possibile in modo tale che tutti possano giocare a Deus Ex: The Fall a prescindere dall’installazione o meno di modifiche di terze parti sul proprio dispositivo. Comunicheremo la disponibilità dell’aggiornamento una volta che questo sarà pubblicato su App Store all’interno dei canali della Community di Eidos Montreal.

Non sono state sprecate parole sul motivo per cui è stata introdotta questa feature “anti-jailbreak”, ma non serve fare supposizioni. Alcuni utenti installano Cydia ed effettuano il jailbreak ai propri dispositivi per accedere a tutta una serie di funzioni illecite, fra cui l’installazione di applicazioni a pagamento senza sborsare alcuna moneta. Tuttavia la società ha provveduto ad aggiungere una dicitura all’interno della descrizione su App Store del popolare titolo in cui gli utenti vengono informati dell’attuale incompatibilità con dispositivi jailbroken.

Via | CultOfMac

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: