LiquidMetal: un materiale ancora poco utilizzato ma dalle grandi possibilità

Nell’era dei grandi cambiamenti, un materiale come il LiquidMetal potrebbe rivoluzionare il mondo della produzione di smartphone, tablet o qualunque prodotto elettronico. Al momento questo materiale è ancora poco utilizzato a causa del suo complicato processo di produzione ma un brevetto mostra parte del metodo di realizzazione di questo materiale speciale.

Liquid Metal

Un brevetto assegnato a Crucible sembra svelare almeno una parte del metodo per generare grandi quantità di Liquidmetal, che dovrebbe essere usato sui futuri dispositivi di casa Apple. Ricordiamo che la società di Cupertino detiene la licenza esclusiva per lo sviluppo e la vendita del materiale nel mercato consumer.

Il Dr. Ataka Peker, uno degli inventori originali della lega, ha spiegato che il materiale è un gruppo di leghe che hanno una struttura atomica simile al vetro con una qualità amorfa. Le caratteristiche della lega conferiscono durevolezza, resistenza alla corrosione ed ha la possibilità di essere modellata in forme molto complesse a seconda degli elementi particolari e combinazione di temperatura utilizzati durante la realizzazione della lega grezza.

Liquidmetal può essere utile nella fabbricazione di dispositivi elettronici come iPhone, iPad e molti altri dispositivi aumentandone quindi la resistenza. Il brevetto menziona anche che potrebbe essere utilizzata per realizzare un “orologio”, il che suggerisce che Apple potrebbe pensare di utilizzare il materiale in un futuro dispositivo “smartwatch”.

La difficoltà di fabbricazione del materiale è la principale causa dello scarso utilizzo di questa lega. Il brevetto afferma che uno stabilimento potrebbe realizzare “solo” 6.000 chilometri di Liquidmetal in un anno con spessore compreso tra 0.1 mm e 25 mm.

Via | Electronista

 

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: