Smart Watch: il 2014 sarà l’anno degli orologi intelligenti | Rumor

Apple, Samsung, Google, Microsoft e forse anche Foxconn prevedono di lanciare i propri orologi intelligenti nel 2014. Secondo un nuovo rapporto da Canalys, il mercato è destinato ad espandersi con circa 5 milioni di smart watch venduti.

Schermata 2013-07-23 alle 13.20.06

Secondo la fonte, il mercato smart watch aumenterà del del 900% l’anno prossimo e suggerisce che saranno venduti circa 5 milioni di orologi intelligenti. Se questa previsione risultasse vera, rappresenterebbe un enorme incremento rispetto agli anni precedenti dato che nel 2012 sono stati venduti “solo” 330.000 prodotti di questa fascia tecnologica.

Canalys, tuttavia, ritiene che questa “nuova generazione” di orologi intelligenti sarà molto diversa dai prodotti già disponibili:

A differenza dei prodotti precedenti, questi orologi intelligenti forniranno un software più sofisticato e hardware più elegante. Questi dispositivi rappresenteranno un valido compagno per i nostri smartphone che non verranno sostituiti dagli orologi.

Chris Jones, vice presidente di Canalys sostiene che:

Gli smart watch rappresenteranno la più importante categoria di nuovi prodotti nel campo dell’elettronica di consumo paragonabile all’iPad che ha definito il mercato dei Tablet. Questa nuova tecnologia permetterà anche agli sviluppatori di espandere le proprie applicazioni creandone alcune specifiche per salute e benessere o sport e fitness.

Secondo Canalys, solo il software sarà un problema dato che la creazione di una piattaforma di sviluppo di successo per un orologio intelligente non è una sfida facile. Apple, Google e Microsoft sono sicuramente in grado di sviluppatore un software simile, ma non ci resta che vedere come le società adotteranno le loro conoscenze.

Via | Appadvice

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: