Instagram vieta l’utilizzo di ‘insta’ e ‘gram’ nei nomi delle applicazioni

Instagram, il popolare social network fotografico acquistato alcuni mesi fa da Facebook, ha deciso di cambiare nuovamente la propria policy vietando agli sviluppatori di utilizzare i termini “insta” e “gram” all’interno delle proprie applicazioni. C’è il rischio quindi che molti servizi potrebbero dover cambiare nome o addirittura chiudere.

Instagram

Instagram ha aggiornato le proprie linee guida del marchio, impedendo agli sviluppatori di inserire i termini “insta” o “gram” nel nome del proprio servizio web o applicazione. Gli sviluppatori che attualmente violano questa nuova condizione hanno quindi a propria disposizione un periodo di tempo ragionevole per poter risolvere la questione, ma se ciò non dovesse avvenire, Instagram toglierà i permessi per l’utilizzo delle proprie API e di conseguenza il servizio o l’applicazione in questione non funzionerà più in futuro.

Il social network sta avvertendo i vari sviluppatori interessati inviando alcune email. Questa quella ricevuta da Luxogram:

Come speriamo che possiate capire, la protezione di un marchio ben conosciuto come Instagram è molto importante. Ad esempio, è sempre stato contro le nostre linee guida utilizzare un nome che assomigli ad “Instagram” o che copi le caratteristiche proprie della nostra applicazione. Allo stesso modo, utilizzare le parole “INSTA” o “GRAM” all’interno di un’applicazione terza collegata a noi può risultare dannoso per Instagram. È importante che tu possa sviluppare un marchio distintivo per la tua applicazione e che utilizzi il marchio di Instagram solo quando espressamente permesso dalla nostra politica.

Instagram inoltre si aspetta una risposta soddisfacente nell’arco di 48 ore e che lo sviluppatore possa risolvere la questione in un periodo ragionevole di tempo.

Insta

Luxogram non è però l’unica applicazione a non rispettare le linee guida: le applicazioni o i servizi web con nomi simili sono davvero tanti (Statigram, Webstagram, Instagallery, giusto per citarne alcuni). Le strade da percorrere sono quindi due: o tutti questi servizi cambiano nome, oppure saranno destinati alla chiusura, dal momento in cui Instagram revocherà loro l’accesso alle proprie API.

Via | iDownloadBlog

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: