La garanzia AppleCare+ per iPhone ed iPad potrebbe arrivare presto anche in Europa [Aggiornato]

Secondo le indiscrezioni provenienti da un blog francese  la garanzia opzionale AppleCare+ potrebbe essere introdotta da Apple anche nel mercato europeo, dove vi è solo la classica AppleCare. Scopriamo le differenze tra le due diverse garanzie.

applecare+

Nel 2011 Apple introdusse il programma AppleCare+ per gli iPhone acquistati negli Stati Uniti, al costo di $99. Il programma, offre due anni di garanzia e copre fino a due danni accidentali, dietro il pagamento di $49. La speciale garanzia è stat poi estesa anche agli iPad. Attualmente è possibile usufruirne, oltre che negli Stati Uniti, anche in Canada e Giappone.

In Europa noi clienti possiamo decidere di acquistare la semplice AppleCare, che offre assistenza tecnica telefonica da parte di esperti Apple e opzioni aggiuntive per le riparazioni hardware. Questa garanzia è valida solo se i prodotti rilevano difetti di conformità e non copre quindi danni accidentali.

In parole povere, se ad esempio l’iPhone vi cade dallo scooter e si infrange lo schermo, Apple non è tenuta a riparare lo smartphone gratuitamente. Con la AppleCare+ invece si ottiene la riparazione a fronte di una minima spesa. Vi aggiorneremo non appena ci saranno ulteriori novità a riguardo.

AGGIORNAMENTO: Il lancio di AppleCare+ in Italia, Regno Unito, Francia, Spagna, Germania e Svizzera è imminente. Lo confermano nuove fonti di 9to5mac  e aggiungono che Apple è al lavoro con AIG,  società di assicurazioni statunitense, per lanciare la nuova garanzia opzionale in Europa. Il costo dovrebbe aggirarsi intorno ai 100€ e dovrebbe essere possibile acquistarla entro 30 giorni dall’acquisto di un nuovo iPhone o iPad.

Via | MacRumors

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: