Ecco perché gli iPhone sono così costosi

Ogni volta che Apple annuncia un nuovo iPhone, vi è un inevitabile disappunto sul prezzo elevato del dispositivo. Come fa quindi la società a caricare il prezzo del proprio device in questo modo senza intaccare la fiducia dei suoi utenti? L’analista Horace Dediu di Asymco crede di avere la risposta giusta.

Schermata 2013-09-11 alle 02.48.28

Ormai il mercato degli smartphone conta un grande numero di produttori oltre ad Apple, i quali per poter sopravvivere contro i colossi del settore, sviluppano ottimi device a prezzi davvero contenuti. Perchè quindi Apple riesce ancora a caricare in questo modo il prezzo, mantenendo pressoché inalterata la domanda? Ecco la risposta di Dediu:

La risposta ovvia sul perchè Apple chiede così tanto per il suo iphone è perché può farlo. Chiunque al suo posto lo farebbe. Per quanto riguarda il perché noi utenti continuiamo a pagare così tanto per l’iPhone, la risposta è un pò più complessa. Prima di tutto, la maggior parte dei compratori non pagano più di 500 dollari per i loro smartphone. Sul contratto negli Stati Uniti e in altri mercati principali, il prezzo entry-level per un iPhone 5S è di soli 199 dollari. Sono gli operatori di telefonia che pagano i costi iniziali, in questo modo la domanda si sposta verso questi ultimi.

Inevitabilmente quindi il quesito diventa: perchè molti operatori pagano così tanto per lo smartphone Apple? Dediu suggerisce che l’iPhone possiede un valore intrinseco. Quando qualcuno acquista un iPhone su contratto infatti, è molto probabile che quest’ultimo sia spinto a sottoscrivere anche un piano dati che genera profitto per l’operatore.

iphone_5s_5c

Queste considerazioni valgono relativamente nel nostro Paese, dove comunque è possibile acquistare un iPhone sotto contratto, sostenendo un maggiore esborso ogni mese in aggiunta al proprio piano dati. Per questo motivo molti sono propensi ad acquistare un device senza contratto, pagando quindi solamente il piano tariffario scelto.

Dediu conclude discutendo del termine coniato da vari economisti per prodotti come l’iPhone: “servitization“. Egli spiega che Apple non è nel settore della vendita di smartphone, ma bensì è nel settore di sviluppo e creazione di servizi.

Voi siete d’accordo con l’analista?

Via | BGR

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: