Notifiche Push in ritardo: Apple non è ancora del tutto pronta?

Immagine 3Molti di noi si stanno chiedendo come mai nell’AppStore non sono state ancora pubblicate applicazioni importanti basate sulle notifiche Push quali, ad esempio, BeejiveIM e NotifyMe. Dominik Balogh, lo sviluppatore che ha realizzato la prima applicazione con notifiche push, NotifyMe appunto, ha rilasciato queste dichiarazioni:

Il ritardo della pubblicazione delle applicazioni basate sul sistema Push è intenzionale. Noi abbiamo inviato NotifyMe per la revisione 10 giorni fa, esattamente come gli sviluppatori di Beejive hanno fatto per la loro applicazione. Oggi (domenica mattina) abbiamo ricevuto delle scuse ufficiali per questo ritardo da parte dello staff dell’Apple App Store.

Pare che la società californiana non abbia lavorato a sufficienza sui bugs presentati dal sistema delle notifiche push. Balogh, inoltre, basandosi sulle numerose segnalazioni fatte, sostiene che Apple non abbia ancora iniziato a provare NotifyMe: questo, quindi, dimostra che i ritardi non hanno nulla a che vedere con le applicazioni in fase di revisione.

La cosa strana in tutta questa vicenda, però, è la presenza nell’AppStore di alcune applicazioni che supportano il sistema push come AP Mobile, Tap Tap Revenge, Star Defense e Leaf Trombone. Molte di queste applicazioni, come riportano gli utenti che le stanno provando da alcuni giorni, sembrano non funzionare perfettamente. L’unica spiegazione plausibile, a questo punto, sembra esser legata ad una scelta affrettata di Apple che, solo dopo la pubblicazione di suddette applicazioni, si è resa conto dei vari malfunzionamenti. Sarà per questo che le applicazioni più importanti e più attese dai consumatori tardino ad arrivare nello store? Vi terremo informati.

[Fonte]

Molti di noi si stanno chiedendo come mai nell’AppStore non sono state ancora pubblicate applicazioni importanti basate sulle notifiche Push…

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in:Senza categoria