Il keynote del primo iPhone ne invalida il brevetto Bounce Back

Ve lo ricordate? Era il 9 gennaio 2007 quando Steve Jobs presentò al mondo il dispositivo che di lì a poco avrebbe rivoluzionato l’intero mondo tecnologico: e proprio in quell’evento, inconsapevolmente invalidò il brevetto di una delle funzioni dell’iPhone.

Schermata 2013-09-27 alle 14.05.49

Secondo quanto riportato dalla fonte, Apple ha vinto diverse ingiunzioni contro Samsung e Motorola con il brevetto del Bounce Back, l’ “effetto rimbalzo”  mostrato da Steve nella galleria fotografica del dispositivo. A quanto pare, il brevetto fu depositato presso l’ufficio brevetti tedesco cinque mesi dopo la presentazione (giugno 2007); ciò lo invaliderebbe in Germania, e ad utilizzare il video del keynote come prova sono stati proprio gli avvocati che rappresentano Motorola Mobility di Google.

Ci teniamo a precisare che negli USA invece, il video non è un problema in quanto, secondo i diritti vigenti, le aziende avrebbero un periodo “di grazia” di 12 mesi per poter depositare un brevetto dopo aver mostrato la propria invenzione.

Potrebbero esserci dei risvolti in merito alle varie ingiunzioni ancora in atto contro l’azienda: appena scopriremo qualcosa in più non mancheremo di aggiornarvi. Nel frattempo vi riproponiamo l’intero Keynote, l’evento che da quel giorno ha cambiato la vita di tutti noi…

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: