Auditel 2.0: Facebook invierà alle reti televisive dati provenienti dalle nostre conversazioni private

Ciò che pubblichiamo sui social network diventa materiale sempre più prezioso per moltissime aziende. Per questa motivazione Facebook ha iniziato ad inviare analisi riguardanti gli show televisivi che guardiamo (e commentiamo sui social) quotidianamente.

facebookmore

I nostri dati, con l’avvento dei social network, sono sempre più succulenti per moltissime società esterne, ma non sempre è possibile impedire loro di metterci le mani sopra. Questo è il caso delle emittenti televisive statunitensi, le quali, grazie ad un accordo stipulato con Facebook, riceveranno un resoconto settimanale in cui vengono analizzate le conversazioni provate che trattano di determinati programmi televisivi.

ABC, NBC, Fox, CBS e pochi altri potranno quindi farsi un’idea migliore sul grado di apprezzamento di determinati show televisivi, in aggiunta naturalmente ai dati provenienti da altri social network come Twitter, il quale è da sempre visto come una sorta di metro di riferimento per questo genere di statistiche.

Facebook riuscirà ad analizzare in maniera completamente anonima tutti i commenti, gli stati e gli apprezzamenti fatti dagli utenti, sia che essi siano stati pubblicati pubblicamente o privatamente. Le informazioni si riveleranno utilissime alle emittenti televisive, basti infatti pensare che nell’ultima puntata della versione americana di “Ballando con le stelle” il programma ha avuto ben 1 milione di interazioni da 750 mila diversi utenti.

Secondo Facebook inoltre, la qualità dei dati sarà superiore rispetto a quella offerta da Twitter grazie al fatto che le conversazioni sono generalmente iniziate da un gruppo di persone e non da un unico individuo. Le opinioni possono quindi confrontarsi e le emittenti televisive possono capire con più facilità ciò che il pubblico desidera.

Via | The Verge

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: