Local Cloud, il Dropbox locale per foto e documenti, si aggiorna ad iOS 7

Sarebbe bello se il nostro iPhone potesse avere uno spazio infinito tale da poter contenere tutti i file presenti sul nostro computer. Sarebbe bello poter lavorare su di un documento e ritrovarselo sempre aggiornato sull’iPad.

img-01

Il cloud ha risolto molti problemi, ma vogliamo parlare della velocità di trasferimento? E lo spazio a disposizione, soprattutto se ci limitiamo ai piani gratuiti, è davvero sufficiente?

Con Local Cloud possiamo dare una risposta definitiva a tutte queste domande: bastano pochi clic per condividere il contenuto di tutto o di una parte del nostro Mac o PC verso i nostri dispositivi mobili. In maniera sicura e senza passare da alcun servizio esterno. Con la massima velocità e spazio pressoché infinito.

Ecco alcuni esempi di come possiamo usare Local Cloud:

  • Dalla sala riunioni per accedere direttamente dall’iPad a tutti i file (documenti, presentazioni, fogli di calcolo, e così via) presenti sul computer in ufficio. Con la certezza di averli sempre aggiornati.
  • Dal divano per consultare con gli amici le fotografie scattate durante le vacanze conservate sul computer di casa.
  • Mentre siamo in viaggio per collegarci, attraverso la VPN, al server aziendale per avere sotto controllo report e altre informazioni sensibili che non abbiamo potuto (o voluto) caricare su cloud.

Local Cloud è quindi un “cloud privato” composto da un leggerissimo server che può essere installato gratuitamente su tutti i Mac o PC Windows (disponibili sul sito ufficiale), e da un client per iPhone e iPad che permette di aprire tutti i file e cartelle che abbiamo deciso di “condividere” sul computer.

Ma Local Cloud offre ancora di più. È a tutti gli effetti un potente e robusto file manager con supporto integrato per Dropbox e Google Drive, compatibilità con File Transfer e un visualizzatore integrato che ti permette di aprire documenti, immagini e archivi compressi.

img-02 img-03

Con l’arrivo di iOS 7, Local Cloud si è completamente rinnovato ed ha introdotto alcune importanti novità tra cui:

  • Nuovo aspetto grafico sempre più minimale e pulito.
  • Supporto per il “pull to refresh” per Dropbox e Google Drive, che ci permette di aggiornare i contenuti di una cartella presente sul cloud semplicemente trascinando verso il basso il suo contenuto.
  • Nuovi e potenti strumenti per l’importazione di foto e video dal rullino del dispositivo. Adesso è possibile selezionare più elementi alla volta e l’importazione è totalmente lossless: non vi saranno compressioni né delle immagini né dei video.

Local Cloud è completamente tradotto in italiano ed è compatibile con l’app gratuita Local Cloud per Mac (sul Mac App Store) e per PC Windows (sul sito dello sviluppatore).

Inoltre, Local Cloud è compatibile con la famiglia di app File Transfer per lo scambio di file con Mac, PC Windows, dispositivi iOS e Android.

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: