Apex, il tweak che cambia il modo di gestire le applicazioni, è finalmente disponibile | Cydia [Video]

Apex è un tweak disponibile da poche ore su Cydia Store, il quale consente di raggruppare le applicazioni in una singola app. In seguito, con un semplice gesto, sarete in grado di portare in primo piano il gruppo di applicazioni come se fosse una cartella. Ecco come funziona.

Apex-03-Add Apex-01

Apex è un tweak davvero innovativo, il quale permette di raggruppare insiemi di icone, rivelando ogni singola applicazione utilizzando uno swipe verso l’alto o verso. Questo significa che sulla Home avrete ciò che sembra essere una una singola applicazione, quando in realtà si nascondono fino a quattro applicazioni aggiuntive.

Apex è un ottimo modo per non utilizzare le cartelle. Esso consente di raggruppare gli elementi in modo rapido, e lanciarli con la stessa velocità grazie a comandi gestuali intuitivi. Di seguito vi proponiamo il video del tweak in azione realizzato dal team di iDownloadBlog:

Con Apex, fino a quattro applicazioni possono essere “incorporate” ad un’altra app in un dato momento. Non dovete necessariamente utilizzare quattro applicazioni, questo è solo il limite per la quantità di applicazioni che possono essere raggruppate in un’altra.

Le gesture hanno un ruolo fondamentale in questo tweak. Dovrete infatti effettuare uno swipe verso il basso su un’applicazione per far comparire quattro spazi vuoti in cui potrete aggiungere altrettante app. Gli spazi in cui potrete inserire queste ultime saranno contraddistinti dal simbolo “+”. Toccando quest’ultimo, verrà visualizzata un elenco scorrevole di tutte le app presenti sul device.

Dopo aver selezionato un’app, comparirà un segno di spunta, e per chiudere l’elenco scorrevole vi basterà cliccare il tasto Home. Per la rimozione invece dovrete eseguire il processo inverso, tenendo semplicemente premuta l’icona dell’app in questione.

Apex è disponibile ora su Cydia nella repo di BigBoss al ragionevole prezzo di 0,99 $.

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: