Facebook cambia le impostazioni della privacy, ecco come controllarle ora

Facebook sta per cambiare alcune impostazioni della privacy. In particolare sarà rimossa una vecchia impostazione di ricerca chiamata “Chi può cercare il tuo diario per nome?”, ma la modifica non influenzerà chi può vedere i contenuti che hai già condiviso. Cerchiamo di capire cosa succederà.

(DPA) FACEBOOK

Se utilizzavate l’impostazione “Chi può cercare il tuo diario per nome?” avrete sicuramente ricevuto una e-mail da Facebook in cui vi avvisa che l’opzione sarà presto rimossa. Se attivata, questa impostazione impediva, a chi non era vostro amico, di trovare il vostro profilo ricercando il vostro nome e cognome dall’apposita barra del social network.

Perché questo cambiamento? Perché con Graph Search, ossia la ricerca tra connessioni, le persone potranno trovarvi in mille modi diversi. Digitando frasi come “persone a cui piace Lady Gaga” nell’apposito motore di ricerca, potreste comparire anche voi se avete apprezzato qualche pagina dedicata all’estrosa pop star.

Quando abbiamo creato questa impostazione, l’unico modo per trovarti su Facebook era cercare il tuo nome. Adesso le persone potranno raggiungere il tuo diario in altri modi, ad esempio quando un amico ti tagga in una foto che rimanda ad esso oppure quando le persone cercano frasi come “People who like The Beatles” (“Persone a cui piacciono i Beatles”) o “People who live in Seattle” (“Persone che vivono a Seattle”) tramite la Ricerca tra le connessioni di Facebook – che al momento funziona solo se usi il sito in inglese (variante degli Stati Uniti).

Con la ricerca tra le connessioni di Facebook le persone possono esplorare il sito in un modo tutto nuovo. I risultati ottenuti con questo strumento sono diversi per ogni persona e si basano su cosa hai condiviso con ciascuno.  E’ un potentissimo strumento di ricerca che mancava nel social network, capace di rispondere a qualsiasi nostra esigenza, fornendo i contenuti in modo reattivo ed organizzato. Ritroveremo la foto che cercavamo tra  i miliardi di foto viste nel social network in un batter d’occhio, fornendo una descrizione di cosa stiamo cercando. Inoltre servirà, oltre che per ritrovare contenuti, anche per scoprire nuovi contenuti come film, ristoranti o anche servizi, dentisti o dottori. Per maggiori informazioni vi consiglio di leggere l’articolo scritto dal nostro staff.

La privacy però rimane un aspetto importante da proteggere. Per continuare a farlo è necessario gestire chi può vedere i tuoi contenuti  utilizzando i collegamenti rapidi alla privacy (basta cliccare sull’icona del lucchetto nella parte superiore di qualsiasi pagina di Facebook) e scegliendo con chi condividere le foto e gli aggiornamenti che pubblichi.

Desideri controllare le tue impostazioni della privacy adesso? Ecco cosa puoi fare:

  • Se desideri limitare velocemente il pubblico dei contenuti che hai condiviso in passato con gli Amici, visita le tue impostazioni sulla privacy.
  • Quando condividi una foto, un link o un aggiornamento dello stato, puoi impostare la privacy per ogni singolo post.
  • Controlla i contenuti che hai condiviso in passato e chi può vedere quelle informazioni accedendo al registro attività. Per consultare il tuo registro attività, clicca sull’icona del lucchetto nella parte superiore di qualsiasi pagina per visitare i collegamenti rapidi alla privacy.
Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: