TIM cambia idea ed applica l’IVA al 22% alle proprie offerte per ricaricabili ed abbonamento

Neanche una settimana fa vi avevamo parlato del comportamento dei vari operatori telefonici italiani riguardo l’adeguamento dell’IVA al 22%. Fino ad oggi, solo Vofadone e Wind avevano adeguato i vari piani tariffari, mentre TIM e 3 Italia si facevano carico delle spese. Ad oggi, la situazione è cambiata.

tim iva 22

In una nota sul sito ufficiale, TIM ha annunciato il cambiamento:

Come disposto dall’art. 40, comma 1-ter, del Decreto Legge 6 luglio 2011 n. 98, a partire dal 1 ottobre 2013, l’aliquota ordinaria IVA viene aumentata dal 21% al 22%.

  • Clienti Ricaricabili
    A partire dal 3/11/2013, tutti i prezzi indicati nelle offerte per Clienti Ricaricabili sono adeguati alla nuova aliquota ordinaria IVA al 22%.
    Per informazioni e dettagli sulla tua offerta puoi entrare nell’Area Clienti 119 del sito tim.it o rivolgerti ai punti vendita TIM
  • Clienti con Abbonamento
    A partire dal 3/11/2013 tutti i prezzi indicati nelle offerte in Abbonamento sono adeguati alla nuova aliquota ordinaria IVA al 22% .
    Per informazioni e dettagli sulla tua offerta puoi entrare nell’Area Clienti 119 del sito tim.it o rivolgerti ai punti vendita TIM

Inoltre, come ci fa notare la fonte, da ieri per tutti i clienti TIM è stata aggiornata la tariffa base per Internet: nello specifico, costerà 1€ in più rispetto ai precedenti 3€ (nel 2011 costava soltanto 2€).

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: