Apple reintrodurrà le vecchie funzioni di iWork ’09 nelle nuove versioni

Dopo il rilascio delle nuove versioni di iWork per Mac molti utenti sono rimasti sconvolti dal fatto che molte funzioni utilissime presenti nella versione 2009 siano state inspiegabilmente tolte da Apple. Dopo parecchie lamentele ricevute da parte degli utenti, la società ha dovuto rilasciare una dichiarazione, calmando gli animi di tutti.

iwork ilife gratis

Gli utenti che si sono lamentati sono moltissimi, come lo sono anche i thread creati sulle pagine del supporto Apple: nel nuovo iWork mancano alcune funzioni fondamentali presenti nel vecchio. Gli animi degli utenti sono caldissimi e la società è dovuta quindi correre ai ripari rilasciando una dichiarazione ufficiale.

Le nuove applicazioni iWork – Pages, Numbers e Keynote – sono state rilasciate su Mac il 22 Ottobre. Queste applicazioni sono state riscritte da cima a fondo in modo da supportare completamente l’architettura a 64 bit ed il formato dei file unificato tra le versioni OS X ed iOS 7, così come anche iWork per iCloud beta.

Queste applicazioni hanno un design completamente nuovo con un nuovo formato per il pannello intelligente e moltissime nuove caratteristiche come la condivisione dei documenti in modo semplice, oggetti in stile Apple, grafici interattivi, nuovi modelli e nuove animazioni in Keynote.

Avendo riscritto queste applicazioni, alcune caratteristiche presenti in iWork ’09 non sono disponibili in questa versione iniziale. Stiamo pianificando di reintrodurre alcune di queste caratteristiche nei prossimi aggiornamenti e continueremo ad aggiungerne di nuove in continuazione nel tempo.

Apple è quindi pronta ad accontentare gli utenti e nei prossimi mesi potremo ritrovare alcune funzionalità che sono state care a molti. Per avere una visione generale delle funzioni che verranno reintrodotte potete consultare la pagina presente sul sito di supporto.

Via | MacRumors

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: