Apple è sottovalutata: convengono Carl Icahn e Tim Cook

Carl Icahn ha riferito alla CNBC di aver avuto una “piacevole conversazione” con il CEO Apple Tim Cook. Entrambi sembrano d’accordo su un punto cruciale del discorso: credono che le azioni della società continuino ad essere sottovalutate.

131024095428-carl-icahn-apple-620xa

Come molti di voi già sapranno, Carl Icahn è un imprenditore statunitense specializzato nel mercato finanziario. Negli anni, tramite le sue società ha acquistato e venduto moltissime azioni le quali gli hanno permesso di diventare il venticinquesimo uomo più ricco al mondo.

A fine settembre, il famoso imprenditore ha rivelato di aver tentato di convincere Tim Cook ad acquistare 150 miliardi di dollari in azioni Apple con un’operazione di riacquisto. All’epoca però, l’idea del buon Icahn non è particolarmente piaciuta al CEO Apple.

Pochi giorni fa, Icahn ha messo più pressione su Cook con la pubblicazione di una lettera aperta sul suo nuovo sito web chiamato Shareholder’s Square Table. Poco dopo la pubblicazione, l’imprenditore ha riferito alla CNBC che non intende rinunciare a questa operazione da parte di Apple, e potrebbe prendere in considerazione l’inizio di una “proxy battle” (evento che può verificarsi quando gli azionisti di una società si oppongono a certi aspetti della corporate governance).

Icahn quindi pressa Cook per questa corposa operazione di acquisto di azioni proprie, e nella lettera afferma che la quota che possiede nella società di Cupertino è pari a 2.5 miliardi di dollari. Inoltre ha espresso il desiderio di continuare la sua permanenza e crescita in tale posizione.

Via | CNBC

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: