Apple spenderà diversi miliardi di dollari per dispositivi che non vedrete mai!

I magnifici prodotti Apple non sono soltanto il frutto delle menti geniali della società, ma sono anche il risultato di un processo produttivo meticoloso e preciso svolto da operai e macchine. Ecco perchè la società di Cupertino investirà diversi miliardi di dollari per nuovi macchinari all’avanguardia.

iphone-5s-5c-03

Il noto sito Bloomberg ha pubblicato alcune informazioni su come Apple prevede di investire durante il prossimo anno, parte dei 10.5 miliardi di dollari accantonati per spese in conto capitale. Questi investimenti copriranno tutto, dai laser ai robot.

Apple acquisterà macchinari che contribuiscono alla produzione di iPhone, iPad, Mac e molti altri prodotti. Questi comprendono attrezzature per lucidare la plastica del nuovo iPhone 5C, laser e frese per scolpire il corpo in alluminio dei MacBook e molto altro ancora.

Ovviamente una discreta parte di questa somma sarà dedicata alla realizzazione dell’immenso Spaceship, il nuovo Campus Apple, mentre il resto del denaro sarà quindi investito in nuovi macchinari. Il processo per la creazione dei prodotti Apple non è affatto semplice, e richiede molto tempo e denaro.

Infatti è stato riferito che il team di progettazione industriale diretto da Jony Ive, costruisce le proprie attrezzature di produzione e di test in modo da sviluppare nuovi metodi innovativi per fabbricare i propri prodotti e per assicurare che ciò che viene progettato sia anche pratico da costruire.

L’analista Muthuraman Ramasamy evidenzia che:

Il design dei prodotti è talmente unico che rende necessario un processo produttivo altrettanto unico. Le disponibilità economiche di Apple sono tali da consentirle di adottare macchinari di prim’ordine che vengono utilizzati in campo aerospaziale e militare.

Apple è molto attiva anche nel campo dei macchinari produttivi, anche se spesso ci dimentichiamo quest’aspetto poichè quello che risalta è naturalmente il prodotto finito.

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: