L’accuratezza cromatica del display di iPad mini retina è inferiore a quella della concorrenza

 

Dichiarazione pesante quella rilasciata poche ore fa da Anandtech, sito autorevole secondo il quale i colori di iPad mini retina sono meno precisi rispetto ad iPad Air o ad altri tablet concorrenti.

Schermata 2013-11-19 alle 12.33.28

Nel test che vi riproponiamo di seguito sono stati messi a confronto i display di iPad mini retina, iPad Air, iPad 4, iPad mini di prima generazione, Nexus 7 e Kindle Fire HDX 7. La conclusione non è delle migliori per l’ultimo iPad mini: nonostante l’altissima risoluzione del display, l’accuratezza cromatica è circa agli stessi livelli del suo predecessore ed inferiore a tutti gli altri dispositivi.

60140

Secondo MacRumors, la colpa principale si trova nel display IGZO, tecnologia su cui Apple ha scommesso fortemente per quanto riguarda i suoi tablet, ma che viene letteralmente surclassata dai display LTPS di Kindle e Nexus. La scelta dell’azienda riguardo questa tecnologia sembra essere forzata da ragioni di costi ed elevato numero di unità necessarie a soddisfare la domanda. Apple non è estranea a tutto questo, infatti per i display di iPhone ha scelto di utilizzare proprio la tecnologia LTPS.

La fonte fa un’interessante considerazione altamente condivisibile nella quale ci fa notare che l’area del display di iPad Mini è più grande del 35% rispetto a quella del Nexus 7 e del Kindle Fire utilizzati nel test. Per Apple quindi i costi di produzione di un display LTPS di tali dimensioni lieviterebbero in maniera esponenziale.

Ad ogni modo la differenza è impercettibile per la maggior parte degli utenti che acquisteranno un iPad mini retina: soltanto designer, fotografi e video editor potrebbero decidere di valutare l’acquisto di un iPad Air piuttosto che un iPad mini retina per via dell’accuratezza cromatica.

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: