Il prossimo anno Apple potrebbe aumentare il prezzo dell’iPhone

Sin dal 2008, anno in cui è stato presentato l’iPhone 3G, c’è stata sempre una sorta di coerenza sul prezzo finale da parte di Apple. Secondo nuove indiscrezioni però, le cose potrebbero cambiare: nel 2014 l’iPhone 6 potrebbe costare di più.

139182-1280

Secondo Chris Caso, analista dello Susquehanna Financial Group, il prezzo dello smartphone Apple di settima generazione è inevitabilmente destinato ad aumentare. Il motivo, secondo Caso, sarebbe quello di “evitare l’erosione del margine di profitto avvenuta con il lancio dell’iPhone 5“. Tale dispositivo infatti aveva mantenuto lo stesso prezzo del 4S per i clienti (anche se in altri paesi come l’Italia è stato aumentato), ma il costo di produzione era maggiore rispetto all’iPhone 4S ovviamente.

Caso afferma che:

Quando è stato lanciato l’iPhone 5, i margini di profitto per Apple sono diminuiti perché le nuove caratteristiche (in particolare il display) hanno fatto lievitare il costo di produzione, ma il prezzo finale del dispositivo è rimasto invariato.

Dal momento che ci aspettiamo una serie di nuove funzionalità per l’iPhone 6 (tra cui uno schermo più grande), crediamo che anche il costo dei materiali  aumenti. Proprio per questo Apple cambierà la politica dei prezzi, aumentandone l’importo.

Naturalmente nessuno è in grado di sapere con certezza se questa variazione sarà davvero implementata, nè in quanto sia quantificabile. Certamente molti utenti non apprezzeranno affatto un aumento del prezzo del device, già abbastanza elevato. Non resta che attendere ulteriori novità sulle caratteristiche dell’iPhone 6 in modo da poter valutare se l’aumento del prezzo potrebbe essere giustificato dalle nuove feature oppure no.

Voi sareste disposti a pagare di più l’iPhone 6? Se si, che caratteristiche dovrebbe avere?

Via | AppAdvice

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: