Novità dal mondo dei processori: tecnologia 4K e chip octa-core

Qualcomm ha presentato solo lo scorso Gennaio il nuovissimo Snapdragon 800, ma ora la società è pronta a rilasciare il suo successore a meno di un anno di distanza, capace di supportare il nuovo formato 4K. Le novità non finiscono però qui: anche MediaTek si è data da fare ed ha infatti presentato il primo processore octa-core per smartphone.

apple_a7_chip

Lo Snapdragon 800 di Qualcomm presentato lo scorso Gennaio si rivelò fin da subito essere un successo ed infatti successivamente è stato montato in molti smartphone di fascia alta, come ad esempio il Nexus 5 o l’Xperia Z1. Ora però Qualcomm ci riprova con lo Snapdragon 805.

Secondo la società, questo nuovo processore è il primo chip che riesce a fornire il supporto all’Ultra HD a livello di sistema integrando il 4K. Altre caratteristiche del nuovo Snapdragon includono la GPU Adreno 420, capace di migliorare del 40% le prestazioni grafiche rispetto allo Snapdragon 800. Quando lo vedremo sul mercato? Già nella prima metà del 2014, giusto in tempo per la previsione di Samsung, la quale ha intenzione di vendere smartphone col supporto al 4K entro il 2015.

Le novità dal mondo dei processori per smartphone non sono però finite qui: MediaTek, società specializzata nella produzione di chip a basso costo, sta provando ad entrare in competizione con le altre aziende con la produzione del primo processore octa-core per smartphone.

L’MT6592 riesce infatti a sfruttare contemporaneamente tutti gli 8 core dei quali è provvisto, a differenza del chip di Samsung che può sfruttarne solo 4 per volta grazie all’architettura LITTLE. Secondo il presidente della MediaTek, il nuovo processore soddisferà appieno i desideri dei consumatori, i quali richiedono molta potenza per un minimo consumo energetico.

Per produrre il chip l’azienda chiederà aiuto alla TSMC, la quale utilizzerà inizialmente il processo a 28nm HMP. Le due aziende stanno però lavorando per riuscire a produrre il chip entro il 2015 col processo a 15nm FinFET.

Per finire, il chip di MediaTek permetterà una riduzione del costo degli smartphone in Cina dagli attuali 244€ (CNY2000) ai futuri 183€ (CNY1500).

Via | The VergePhone Arena

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: