Steve Jobs inizialmente odiava i prodotti Apple in bianco

Nel 2001 Apple iniziò a commercializzare i suoi primi prodotti in bianco, da allora è stata una delle firme della società di Cupertino. Nonostante il successo poi ottenuto da questa colorazione, Steve Jobs non era del tutto entusiasta di questa scelta.

ipod

Leander Kahney, nel suo libro “Jony Ive, The Genius Behind Apple’s Greatest Products” svela che “Inizialmente l’istinto di Jobs era contro i prodotti bianchi”. Jony Ive, leader del design Apple, era invece il fautore di questa idea. Fin dalla scuola infatti aveva iniziato a disegnare prodotti in plastica bianca.

imac color

In Apple, Jony Ive iniziò a proporre modelli di prodotti in bianco dopo la fase multi-color dell’azienda iniziata con la produzione dei coloratissimi  iMac. Apple sconvolse tutti presentando il primo computer in blu, a cui seguirono vari altri colori. Dopodiché ci fu il ritorno alla sobrietà con iMac G4 e G5 e da lì l’amore per il bianco portò il primo iPod.

imac-g4-and-g5

Jony Ive ricorda così il giorno in cui pensarono al form factor dell’iPod:

Per la prima volta stavamo pensando ad un prodotto in acciaio inossidabile e plastica bianca. E’ così… brutalmente semplice. Non è un colore. Presumibilmente neutro, ma inconfondibile, scioccante neutro.

Quando i designer presentarono a Steve Jobs i prodotti, a lui inizialmente non piacque il bianco. Così i dseigner proposero altri colori, che si avvicinavano al bianco ma non lo erano del tutto, per far felice Jobs. Le varianti erano cloud white, snow white, glacial white e moon gray. A Jobs piacque il moon gray, una via di mezzo tra il grigio e il bianco, e approvò il colore per una tastiera.

Questa gradazione di grigio fu utilizzata anche per il filo degli auricolari dell’iPod, anche se tutti semplicemente le ricordano bianche.

 Via | BusinessInsider

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: