Nokia, dopo i Windows Phone, ora pensa anche a uno smartphone Android

In base alle ultime indiscrezioni, Nokia sarebbe al lavoro per lanciare sul mercato a breve uno smartphone di fascia bassa con sistema operativo Android. Il dispositivo, nome in codice Normandy, assomiglia esteticamente alla linea di dispositivi di fascia bassa Asha.

nokia-android

Come tutti ben sapete, in questo momento è in corso l’acquisizione di Nokia da parte di Microsoft, un processo graduale che si concluderà solo nel 2014 inoltrato. In questi giorni stanno però uscendo nuovi dettagli su questo accordo tra le due società, come lo smartphone di fascia bassa con sistema operativo Android.

Nokia, prima di trovare l’accordo con Microsoft, ha valutato la possibilità di avvicinarsi ad altri sistemi operativi e tra questi c’era pure Android. Microsoft non era però interessata a portare avanti la linea di prodotti di fascia bassa, così nell’accordo questa divisione fu lasciata fuori dalle intenzioni di acquisizione da parte di Redmond.

Nokia voleva però a tutti i costi che Microsoft acquisisse il “pacchetto completo”, quindi decise di lavorare al progetto Normandy. Microsoft si è probabilmente spaventata per questa uscita di Nokia vedendola un po’ come un affronto. Per non rischiare che si avvicinasse ad altre aziende, Microsoft fu quindi obbligata a seguire le volontà di Nokia.

Nokia ha insistito molto per far sì che Microsoft acquisisse anche la divisione dei dispositivi di fascia bassa perché questa, da sola, non sarebbe valsa a niente nell’ottica di altri compratori. Solo Redmond avrebbe quindi potuto accettare un accordo del genere.

Ora però bisogna vedere cosa ne sarà di queste divisione nelle mani di Microsoft e, soprattutto, cosa accadrà ad una linea di fascia bassa con sistema operativo Android.

Via | BGR

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: