Ulteriori benchmark confermano la straordinaria potenza del Mac Pro da 12 core

Già nel mese di giugno, pochi giorni dopo la presentazione del nuovo Mac Pro durante la Worldwide Developers Conference Apple, erano trapelati alcuni risultati del test Geekbench per una versione della macchina con 12-core. Oggi però sono stati pubblicati altri benchmark davvero molto interessanti.

MacPro

Ora, con il lancio di Mac Pro probabilmente molto vicino, sono emersi una serie di benchmark Geekbench 3 relativi al modello da 12-core, offrendo ulteriori dettagli sulle performance della configurazione personalizzata di fascia alta.

I punteggi di rendimento sono davvero eccezionali, si parla di 2.909 per il test single-core e 29.721 per il test multi-core. Come previsto, il punteggio single-core per la fascia alta Mac Pro è in realtà inferiore a quello visto con gli altri nuovi modelli a causa della minore velocità massima di clock del chip 12-core, ma i test multi-core, ovviamente, mostrano un significativo incremento di prestazioni rispetto al modello con processore a 8-core.

Il nuovo Mac Pro a 12-core sorprende anche se confrontato con i modelli Mac Pro a 12-core della metà del 2012 e con i vari modelli di fascia alta dell’attuale iMac e MacBook Pro Retina.

late_2013_max_gb3

I risultati ottenuti con la versione a 64 bit della suite di test sono circa il 10-11% maggiori rispetto alla loro controparte a 32 bit, sia per quanto riguarda le prove single-core che per i test multi-core.

mac_pro_12_2013_gb3

Questo modello a 12-core del Mac Pro monta una build personalizzata di OS X Mavericks, la quale ovviamente è ottimizzata per le prestazioni della macchina. Apple ha annunciato che il nuovo Mac Pro sarà disponibile in Dicembre, ma fino ad ora non ci sono state novità su questo fronte.

Via | MacRumors

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: