Nest Protect, il sensore antincendio di Google, emette falsi allarmi

Verso la fine dello scorso settembre si vociferava sulla possibilità di vedere un rilevatore di fumo intelligente diventare parte di Google. Il tutto venne ufficialmente annunciato nei primi giorni di ottobre, arrivando fino alla completa acquisizione ottenuta la settimana scorsa.

nestprotect

Nest Protect viene venduto a circa 95€ in variante wireless ed alimentata da batteria, interagendo con il mondo esterno grazie all’applicazione chiamata Nest Home che permette di tenere sotto controllo il livello delle batterie e controllare se sono attivi gli allarmi.

Tuttavia, alcuni utenti hanno riscontrato dei problemi riguardo al funzionamento. Sembra che emetta degli allarmi fasulli, cioè in istanti dove non ci sarebbe fuoriuscita di fumo. Un utente ha addirittura segnalato che è suonato l’allarme per oltre 30 minuti durante la notte: il problema è che non c’era alcun pericolo.

Nest, infine, ha prontamente sostituito i prodotti difettosi dopo le notizie pervenute riguardo ad allarmi falsi. Secondo l’azienda, spesso può accadere che i primi prodotti abbiano dei bug ma la vicenda è alquanto curiosa: un prodotto innovativo che dovrebbe salvaguardare la vita crea più problemi di uno non altamente tecnologico.

Via | 9to5Mac

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: