”Lasciate la borsa con l’iPad alle 5 del pomeriggio presso la Warehouse e non chiameremo la polizia”

Padre e figlio neozelandese hanno rintracciato il loro iPad rubato grazie all’applicazione Trova il mio iPad disponibile sui tablet Apple. Chris e Markham Phillips erano al ristorante quando, tornati al parcheggio dov’era la loro auto, si sono resi conto che gli erano stati sottratti contanti, occhiali ed appunto un iPad.

iPad

“In quel momento eravamo presi dalla collera” – ammette Markham – “ma subito dopo ci siamo ricordati di aver abilitato la funzione di tracciamento del dispositivo. Così abbiamo aperto l’applicazione ed abbiamo subito visto dove si trovava”. Grazie all’iPhone in loro possesso, hanno localizzato l’iPad in uno dei sobborghi nelle vicinanze.

Hanno chiamato la polizia e, seguendo le indicazioni dell’applicazione, sono arrivati in una casa piena di oggetti sospetti (probabilmente attribuibili a dei ladri). In quel momento, uno dei rapinatori è scappato su una BMW nera e l’iPad ha smesso di emettere segnale.

Successivamente, i Phillips hanno impostato l’iPad come “smarrito” inviandogli anche un messaggio con scritto: “La città è piccola. Abbiamo visto voi, la vostra auto ed i vostri amici. Lasciate la borsa con l’iPad alle 5 del pomeriggio di domani presso la Warehouse e non chiameremo la polizia”.

Alla fine, forse con un po’ di fortuna, hanno ottenuto indietro l’iPad e la polizia ha prontamente arrestato il ladro che si trova in custodia cautelare. Il sergente di polizia Jo Managh, in merito a tale situazione, ha detto: “Il fatto che la tecnologia ci permetta di rintracciare ciò che viene rubato è fantastico. Ci ha aiutato a recuperare gli oggetti della vittima in poco tempo”.

Via | CultofMac

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: