Apple sempre più determinata a combattere i cattivi odori negli Store

Gli Apple Store sono spesso sovraffollati di persone ciò porta alla presenza di odori poco piacevoli. Apple è al corrente di questo inconveniente e sta quindi cercando di risolvere il problema sperimentando alcune soluzioni.

cattivi-odori

Gli Apple Store puzzano? I negozi della società californiana sono unici e sono anche i più visitati al mondo. Non è quindi semplice tenere immacolato lo Store, ed è ancora più difficile riuscire a mantenere un odore gradevole, soprattutto in determinate situazioni causate dalla temperatura, piuttosto che dal sovraffollamento.

La scorsa settimana, un ragazzo è entrato nell’Apple Store di Santa Monica ed è stato colpito fin da subito dal cattivo odore presente in negozio. L’uomo, per curiosità, ha quindi chiesto spiegazioni ad alcuni dipendenti, i quali hanno dichiarato che nello Store sono presenti alcuni sensori che si attivano quando gli odori sgradevoli si presentano. Il problema è però che questi sensori sono situati troppo in alto e quindi prima che si possano attivare, l’odore sgradevole si è già fatto molto intenso.

Lo stesso uomo, tale Rocco Pendola, ha fatto un giro di perlustrazione anche in altri negozi di Apple e spesso la situazione non cambiava di molto. Ieri ha però deciso di tornare nell’Apple Store di Santa Monica ed ha dichiarato che proprio quel negozio è quello che ha il peggior odore tra tutti quelli che ha visitato. Egli però ha anche notato che Apple ha preso alcuni provvedimenti dalla sua precedente visita: la società ha infatti posizionato all’interno del negozio 3 diversi campionatori posizionati all’ingresso, al centro del negozio e vicino alla postazione Genius Bar.

Apple sta quindi cercando di risolvere il problema, ma come abbiamo visto quello di Santa Monica non è un caso isolato. Qualcuno di voi ha riscontrato questo problema negli Apple Store italiani? Fatecelo sapere nei commenti!

Via | BGR

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: