Crescente aumento della differenza di prezzo tra dispositivi Apple e Android

La diffusione dell’utilizzo degli smartphone a qualsiasi fascia di utenza mette in risalto quanto, col passare del tempo, se messi a confronto i prezzi di acquisto di dispositivi Apple e Samsung si stiano distanziando. Gap che, secondo le statistiche, sembra essere destinato ad aumentare in maniera costante.

prezzo

Che in quanto a prezzo di acquisto un dispositivo Android risulti essere più economico di uno di casa Apple non è una novità.

Data una recente ricerca di Statista (il portale più grande del mondo in quanto a statistiche) si evince che la differenza di prezzo delle due device è in costante aumento e non accennerà a fermarsi.

Se analizziamo la cronologia dei prezzi medi di un dispositivo Android, ad esempio, noteremo che tale dato ha subito un notevole crollo: dai $441 del 2010,infatti, si cade ai $380 del 2011 e i $320 dell’anno seguente, per terminare con i $276 del 2013. Questo notevole calo di prezzi ha fatto si che Android si aggiudicasse la fetta più grande del mercato della telefonia.

Da canto suo, anche lo smartphone Apple ha subito un calo di prezzo nel corso degli anni; anche se quest’ultimo, se comparato con la decrescita poc’anzi menzionata dei dispositivi Android, si muove a passa decisamente più lento. Il prezzo di un iPhone è passato infatti dai $710 del 2011, ai $686 del 2012, fino ad arrivare ai $650 del 2013.

chartoftheday-1903-Average-selling-price-of-Android-and-iOS-smartphones-n

Questo gap di prezzo sembra suddividere il mercato in utenza che necessita del prodotto premium e utenza che semplicemente necessita di una device. Dal punto di vista quantitativo, il mercato si pronuncia in favore di Android, per quanto riguarda la qualità del prodotto, invece, la battaglia tra le due aziende (nonché tra i fan) sembra essere ancora aperta.

Via | Phonearena

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: