Google vuole dare un taglio alla frammentazione di Android una volta per tutte

Il più grande problema di Android per Google è sicuramente la frammentazione stessa del sistema operativo: con decine di produttori di dispositivi è difficile mantenere aggiornati tutti i prodotti. La società di Mountain View sta quindi pensando ad un modo per evitare che vengano venduti smartphone con un sistema operativo già obsoleto.

Android

Android è un validissimo sistema operativo, ma essendo montato su dispositivi completamente diversi tra loro, la frammentazione è inevitabile. Quando poi parliamo di dispositivi di fascia bassa, capita spesso che questi siano già obsoleti fin dall’acquisto. Per combattere questo fenomeno Google sembra quindi pronta a muoversi, secondo un memo che dovrebbe venire diffuso a breve dalla società:

A partire da Febbraio 2014, Google non approverà più le distribuzioni GMS sui nuovi prodotti Android che montano aggiornamenti meno recenti della piattaforma. Ogni aggiornamento della piattaforma che verrà rilasciato avrà una “finestra di approvazione GMS” che si chiude generalmente dopo nove mesi dal rilascio pubblico dell’aggiornamento.

In altre parole, Google darà il consenso a tutti quei produttori Android che rilasceranno dispositivi aggiornati. Ciò significa quindi che le probabilità di poter acquistare un dispositivo aggiornato all’ultima versione del sistema operativo si innalzano a dismisura, dal momento che l’ultimo aggiornamento disponibile sarà stato rilasciato necessariamente entro nove mesi.

Via | BGR

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: