Apple potrebbe richiedere la testimonianza del creatore di Android nel processo contro Samsung

Come già discusso su passate pubblicazioni qui su iSpazio, la battaglia legale che vede coinvolte le principali case di dispositivi mobile (Apple e Samsung), dato il mancato accordo di pace porterà la giuria a pronunciarsi in favore di uno dei due colossi. Come nei più cinematografici dei processi, i testimoni più inaspettati verranno chiamati  a decidere le sorti del verdetto ed Apple, di canto suo, potrebbe richiedere addirittura l’intervento di Andy Rubin, creatore del sistema operativo Android.

as

La lista dei testimoni compilata con la corte la scorsa settimana, vede infatti comparire anche il nome del celebre creatore. Rubin lavorò presso Apple negli anni 80′, elemento che potrebbe portare l’azienda statunitense a ricorrere al criterio di proprietà intellettuale. Di tutta risposta, Google ha intenzione di sfruttare il tester a sua volta chiedendogli di esporre i documenti relativi allo sviluppo del sistema operativo.

Nella lista dei testimoni Apple figurano nomi come: Kenzo Fong Hing (attualmente a capo dell’Android Marketing), Ann Hsieh (ricercatrice per il settore esperienza utente), Fred Quintana (sviluppatore di software in Google) e Hiroshi Lockeimer ( VP of Engineering = Vice President of Engineering).

andy rubin witness list

Per quanto riguarda Samsung, invece, come già detto nei giorni scorsi i principali tester richiesti dall’azienda coreana saranno Phil Schiller e Scott Forstall.

Differentemente da Schiller e Forstall, che hanno già calcato le aule di tribunale per questo scontro epico, Rubin è nuovo alla scena e tutti, di conseguenza, si chiedono se rappresenterà la chiave risolutiva del processo.

Via |Tuaw

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: