Nuovo progetto auricolari Apple: controllo del player e delle condizioni fisiche dell’utente

Già in articoli riguardanti i wearable computer ed il chiacchieratissimo iWatch, abbiamo notato quanto la tendenza del mercato tecnologico stia volgendo verso un nuovo settore: l’attenzione alla salute dell’utente a portata di device. A questo proposito, non credete che device di questo genere meritino accessori altrettanto mirati? Apple, in linea con questo principio, accoglie il progetto di un nuovo tipo di auricolari dedicati.

auricolari

Un brevetto simile è presente negli archivi Apple già dal 2008, anno in cui Christopher Prest e Quin C. Hoellwarth ne effettuarono il deposito. Tale brevetto, chiamato Sports monitoring system for headphones, dimostra ancora una volta quanto l’azienda precorra i tempi.

Secondo il progetto, il dispositivo (del tutto invisibile al consumatore) sarà in grado di raccogliere informazioni sullo stato fisico del utente quali battito cardiaco, sudorazione e addirittura sullo stato umorale che verranno poi trasmessi alla device di utilizzo mediante App.

14.02.18-Healthbuds

In aggiunta è previsto anche l’implemento di un accellerometro che, non solo aiuterebbe a raccogliere dati fisici più precisi indicando quando l’utente è in movimento, ma che (in seguito ad un comando di attivazione) farà corrispondere determinate gesture ad un determinato comando. Insomma un nuovo passo avanti nel settore delle free hands devices.

14.02.18-Healthbuds-2

Questa attenzione alla salute potrebbe far pensare che Apple in futuro potrebbe scegliere di lavorare su un intero dispositivo dedicato. Cosa riserverà il futuro?

Via | Appleinsider

 

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: