Ecco perché Nintendo non aprirà le porte al mercato iOS ed Android

Tutti fan dei videogame, soprattutto quelli appartenenti alla categoria classic, hanno seguito attentamente le vicende relative a Nintendo e la possibilità di aprire il suo mercato agli smartphone, possibilità spesso negata dalla casa di produzione nipponica. Di recente, la stessa Nintendo ha rilasciato dichiarazioni inerenti questo rifiuto in cui illustra le motivazione alla sua chiusura.

nintendo-ispazio

Non sono pervenute buone nuove riguardo la mancanza di volontà di Nintendo di rilasciare i suoi titoli di successo, Zelda e Mario, su iPhone e dispositivi Android. Tuttavia, il produttore veterano della società, Kensuke Tababe, ha rilasciato una dichiarazione per spiegare perché Nintendo assume un atteggiamento così testardo in merito a questa questione.

In titoli come Mario e Donkey Kong, il controller è una componente fondamentale. Replicare quella sensazione che si ha con l’uso di un controller tradizionale su device di nuova generazione è un compito davvero difficile. Naturalmente non sto ignorando il fatto che il mercato è invaso da questi dispositivi  e che ci sono molti titoli validi creati specificamente per loro. Personalmente, come ho detto in precedenza, non nutro curiosità per la possibilità di creare titoli per questi dispositivi. Voglio giochi Nintendo creati per essere giocati su hardware Nintendo.

In molti ritengono che la testardaggine di Nintendo di mantenere i propri titoli di successo off tablet e smartphone sia sciocco poiché reputano che procedendo in questo modo la società si stia facendo sfuggire un mercato molto proficuo. Tuttavia il presidente di Nintendo Satoru Iwata ritiene che non vale la pena rischiare l’esclusiva che tali titoli hanno su piattaforme Nintendo.

La priorità di Nintendo è quindi fare grandi titoli, senza concentrarsi su quali piattaforme essi verranno giocati. Una piccola notizia triste per i fan in attesa.

Via | Modmyi

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: