Come impostare manualmente Siri su iOS 7.1, decidendo il ”tempo di ascolto”

Vi è mai capitato di voler “parlare” con Siri dicendo una frase abbasstanza lunga e di essere interrotti prima di finirla? Oppure di prendervi una pausa per pensare alle parole giuste da utilizzare durante la dettatura di un SMS ottenendo il riconoscimento vocale soltanto di una parte del messaggio? Chi usa spesso Siri può rendersi conto di quanto sia fastidioso lo “Stop” automatico non appena l’iPhone non rileva la propria voce ma noi di iSpazio abbiamo notato che con iOS 7.1 Apple ha pensato anche a questo.

siri

Con iOS 7.1 infatti, è possibile delineare con una maggiore precisione il “tempo di ascolto” di Siri prima che il sistema inizi a processare la nostra richiesta e ad elaborarla. Questo può tornare utile nel caso in cui fossimo lenti a parlare, se ci trovassimo in un luogo rumoroso tale da non permettere una rilevazione precisa della voce rispetto a quelle circostanti, per la dettatura di un lungo messaggio di testo (SMS) e quant’altro.

Per rendere Siri più precisa, tutto quello che dobbiamo fare è tenere premuto il tasto Home per attivare Siri e continuare a premerlo per tutto il tempo che vogliamo, fino a quando non avremo ultimato il nostro messaggio. Non appena rilasceremo il tasto Home, Siri elaborerà tutto quello che abbiamo detto, anche se ci sono state delle pause o dei momenti di silenzio.

Su iOS 7.0 era già possibile utilizzare Siri mantenendo premuto il tasto Home ma, anche in quel caso, non appena non veniva più rilevata la nostra voce, “l’ascolto” veniva interrotto e processato immediatamente. Solo con iOS 7.1 l’ascolto terminerà effettivamente quando rilasceremo il tasto Home e non al primo momento di silenzio. Una miglioria che sembra davvero piccola ma che ci permetterà di utilizzare in maniera decisamente più comoda l’assistente virtuale di Apple.

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: