Winocm mostra il Jailbreak Untethered di iOS 7.1 in un Video

La perenne ‘lotta’ tra Apple che prova a chiudere qualsiasi falla per rendere il suo sistema operativo inviolabile, e gli hacker che provano a bucare il sistema per permettere anche agli utenti di personalizzare il proprio iOS, è arrivata ad un nuovo capito: iOS 7.1. Scopriamo le ultime novità sul fronte Jailbreak Untethered.

jailbreak iphone

Dopo l’impresa del Jailbreak per iOS 7 firmata dagli evad3rs e consegnata da Babbo Natale durante le feste, Apple ha resettato i giochi rilasciando iOS 7.1, ringraziando gli evad3rs pubblicamente per aver scoperto queste falle e chiudendole una volta e per sempre.

Naturalmente questo non fermerà la corsa, o meglio la rincorsa, per uno nuovo Jailbreak.

Per spiegarla in maniera semplice e grossolana a chi sente questi argomenti per la prima volta: gli hacker trovano delle falle e le utilizzano per accendere all’iPhone con i privilegi di ‘amministratore’ necessari per poter installare Cydia (lo store con tutte le modifiche per l’iPhone).

In particolare usando i privilegi di sviluppatore o comunque procedure particolari, il tutto diventa ‘più semplice’, ma allo stesso tempo illegale perché infrange il copyright di Apple, quindi gli hacker devono trovare il modo non solo di fare il Jaillbreak, ma di renderlo riproducibile a tutti senza violare il Copyright di Apple. E’ proprio questo il lavoro che compie Evasi0n, il Tool per il Jailbreak.

Ricerca delle falle, iniezione del Jailbreak, sviluppo User Jailbreak, tool; tranne l’ultima, ognuna di queste fasi può richiedere molto tempo, ma intanto non ci stupiamo se iniziano a circolare video di hacker che hanno già realizzato il proprio Jailbreak ‘personale’.

 

Probabilmente primo fra tutti a vantarsi questa volta è stato winocm, così come ci segnalano gli amici spagnoli di reporteapple. Winocm ha mostrato la procedura di Jailbreak Untethered su un iPhone 4S 8GB con iOS 7.1. Non è la prima volta che l’hacker mostra un Jailbreak in anteprima ma probabilmente il Jailbreak è stato ottenuto modificando del codice e quindi violando il Copyright Apple.

Se non avete notato l’icona di Cydia non stupitevi, Cydia richiede il Jailbreak, ma il Jailbreak può esistere anche senza Cydia, poiché ci sono altri modi per installare App e tweak, inoltre può essere inserito successivamente.

Perché un iPhone 4S e non un iPhone 5/5S?

Alcune falle sono di tipo software, ma possiamo averne anche di tipo hardware, cioè che possono essere chiuse solo cambiando hardware (cosa successa ai tempi del 3GS, del quale si conoscono 2 versioni), quindi più ‘potenti’ perché Apple non può spazzarli via con un update di iOS, ma di solito permettono solo un Jailbreak parziale, cosiddetto Tethered (ovvero che ad ogni all’accensione dell’iPhone dovremo eseguire una procedura usando il computer). Quindi forse winocm ha a disposizione una o più falle che riguardano solo l’hardware dell’iPhone 4S.

 

Un più illustre hacker della community, il noto iH8sn0w, ha replicato al video di winocm: “devo mostrare anche il mio A5 (iPhone4S ndr.) Jailbroken?”. Questo per rimarcare: che gli hacker abbiano il Jailbreak non è una notizia così eclatante, ma potrebbe non essere un User Jailbreak e potrebbero comunque pensare di conservarlo per iOS 8.

Magari gli evad3rs potranno farci una nuova sorpresa al WWJC dell’11 e 12 Aprile di quest’anno? Chi può dirlo, ma intanto questo nuovo video non deve farci gioire particolarmente perchè non necessariamente indica un rilascio imminente per noi utenti, proprio perchè probabilmente si riesce a Jailbrekkare iOS 7.1 con dei sistemi che violano il Copyright, azione ritenuta illegale e perseguibile qualora venisse diffusa.

Per adesso quello che è certo è che se volete usufruire dei vantaggi del Jailbreak, dovete tenervi caro il vecchio sistema operativo ed eventualmente seguire le nostre guide per eseguire il Jailbreak su tutti i dispositivi con iOS 7.0.6 o precedente.

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: