iBeacon nelle arene NBA e nelle case grazie ad un’applicazione

iBeacon è una tecnologia sviluppata da Apple e messa a disposizione degli utenti con l’aggiornamento 7.0 di iOS, tuttavia al momento sono davvero pochissimi gli esercizi commerciali che la sfruttano. Ecco quindi che su App Store arriva la prima applicazione per l’uso casalingo della tecnologia.

iBeacon

Si chiama Placed e si tratta di un’applicazione davvero fantastica capace di lavorare in sintonia perfetta con la tecnologia iBeacon sviluppata da Apple anche nell’ambiente casalingo.

L’applicazione permette infatti di collegarci automaticamente al dispositivo iBeacon più vicino, il quale permetterà all’applicazione Placed di notificarci su iPhone l’applicazione più consona da aprire. Alcuni esempi? In cucina potrebbe avvertirci di aprire il timer, in salotto di usare l’applicazione Remote, quando ci avviciniamo all’ingresso potrebbe suggerirci di aprire l’applicazione per i mezzi pubblici.

L’idea è davvero geniale, ma al momento ci sono alcuni seri problemi da mettere in conto: i trasmettitori iBeacon non si trovano facilmente e comunque sono ancora abbastanza costosi, comprarne quindi anche solo 4-5 potrebbe risultare una spesa non indifferente rispetto ai vantaggi che portano. Inoltre l’applicazione invia solamente un promemoria: per aprire l’applicazione in questione sarà quindi necessario sbloccare manualmente il dispositivo ed in ogni caso le applicazioni supportate non sono molte.

App ID errato

Oltre a questa nuova applicazione però, la tecnologia negli ultimi giorni si è diffusa anche sui campi NBA: il team Golden State Warriors è infatti la prima squadra al mondo ad aver attrezzato la propria arena dei trasmettitori iBeacon. I tantissimi fan che assisteranno alle partite che si svolgeranno nella Oracle Arena potranno quindi ricevere notifiche sui propri iPhone con suggerimenti riguardo ad upgrade dei biglietti e molto altro ancora.

Via | MacRumors

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: