Una nuova tecnologia permette di far ricaricare una batteria da 0% al 100% in meno di un minuto! [VIDEO]

Il Wall Street Journal ha riferito che durante la conferenza Microsoft Think Next è stato dimostrato che uno smartphone può ricaricarsi completamente in pochissimi minuti sfruttando una nuova tecnologia realizzata dalla start-up israeliana StoreDot.

StoreDot

StoreDot nata nel reparto di Nanotecnologia dell’Università di Tel Aviv ha mostrato questa nuova tecnologia sfruttando un Samsung Galaxy S3 e dimostrando che in poco meno di 30 secondi la batteria si è ricaricata dal 27% al 100%. E’ la prima volta che una batteria di piccole dimensioni riesce a caricarsi in un così breve tempo e non si tratta di batterie speciali ma semplicemente di un caricatore che riesce ad erogare in maniera più veloce la quantità di energia per la ricarica dello smartphone.

StoreDot ha annunciato che verranno realizzati altri prototipi compatibili con altri smartphone, presumibilmente anche con iPhone, e ha annunciato che la versione commerciale del caricatore non vedrà luce prima del 2016. Il prezzo del caricatore dovrebbe essere circa il doppio di quelli attualmente in commercio, quindi salvo cambiamenti sarà un prodotto accessibile a tutti.

La batteria del Samsung Galaxy S3 ha una capienza di 2100mha mentre quella dell’iPhone ne ha circa 1500mha, questo vuol dire che rispetto alla demo la carica potrebbe avvenire anche in tempi minori, ma questo sicuramente ce lo potrà confermare solo il tempo sperando che la start-up in futuro mostrerà ulteriori prototipi.

La tecnologia ovviamente potrà essere applicata non solo agli smartphone ma anche ai computer, basti pensare che un MacBook Pro potrebbe ricaricarsi in circa 5 minuti, notevole, non credete?

Via | 9to5mac

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: