iSpazio prova ChargeKey e ChargeCard, i pratici cavetti Lightning a forma di chiave e carta di credito

Product-Review1

Nell’appuntamento di oggi con iSpazio Product Review vi mostreremo due prodotti originali e senza dubbio comodi nella vita di tutti i giorni, parliamo dei piccoli e camaleontici ChargeKey e ChargeCard, rispettivamente grandi quanto una chiave di casa e quanto una carta di credito, da avere sempre con se in caso di evenienza. Li abbiamo provati per voi e di seguito trovate i dettagli ed il link per acquistarli in Italia.

iSpazio-MR--nomad ChargeKey-home

Packaging

La confezione è originale ed identica in tutte e due i casi, è molto sottile, in pratica è una sorta di busta di cartone all’interno della quale vengono riportate una serie di informazioni utili ed è presente il nostro prodotto.

iSpazio-MR--nomad ChargeKey-0

iSpazio-MR--nomad ChargeKey-2

Prodotto

Quelli che vi stiamo per mostrare sono due prodotti distinti ed acquistabili separatamente, anche se sono realizzati dalla stessa società ed hanno in comune il tipo di materiali. Sia ChargeKey che ChargeCard sono pienamente compatibili con iOS 7 e quindi con tutti i dispositivi con connettore Lightning.

iSpazio-MR--nomad ChargeKey-3 iSpazio-MR--nomad ChargeKey-4

I cavi sembrano funzionare egregiamente, almeno dai test condotti finora, va evidenziata però la qualità dei terminali: per quanto sembrino robusti e lucenti, comunque quelli Apple sembrano superiori, perché non hanno interruzioni di montaggio/costruzione.

iSpazio-MR--nomad ChargeKey-19

ChargeKey

Il più piccolo dei due, dove tutto è stato ridotto all’essenziale, ma si nota chiaramente che la sintesi ottenuta è frutto di numerosi studi e test, possiamo infatti notare una serie di particolari non scontati.

iSpazio-MR--nomad ChargeKey-5

Lungo meno di 7 centimetri con una punta inclinata a 45°, gli estremi sono in plastica dura, mentre quei pochi centimetri di cavo centrale sono estremamente flessibili.

ChargKey, come dice il nome stesso, è pensato per essere legato al portachiavi e presenta un foro sporgente vicino al connettore Lightning proprio per questo scopo, inoltre l’inclinazione a 45° è pensata per agevolare il collegamento al dispositivo, che altrimenti poteva essere ostacolato dalle altre chiavi.

iSpazio-MR--nomad ChargeKey-14

L’estremo Lightning è abbastanza sottile da rendere il cavetto utilizzabile anche se montiamo una cover sull’iPhone. Purtroppo potreste avere problemi con custodie più ingombranti.

GIF-iSpazio-MR--nomad-ChargeKey-15

ChargeCard

Erede del ChargeCard 30 pin che vi abbiamo recensito circa un anno fa, ne condivide le forme, ma possiamo notare diverse evoluzioni.

iSpazio-MR--nomad ChargeKey-7

La forma è irregolare, ma ricorda un rettangolo, il lato più lungo è 8,1 centimetri, mentre l’altezza è inferiore a 5 centimetri, quindi in realtà è più piccolo di una carta di credito. Lo spessore è minimo e ciò permette di tenerlo nel portafogli senza problemi.

iSpazio-MR--nomad ChargeKey-10

Il connettore USB è tenuto bloccato da un incastro ed all’occorrenza può essere piegato verso l’esterno. Il braccio che tiene il connettore USB è più spesso di quello della versione 30Pin, ma allo stesso tempo è molto flessibile, grazie a degli intagli appositi. Un’altra differenza interessante è il terminale USB, che riporta dei piccoli rialzi laterali, utili ad evitare che si sfili facilmente dalla porta USB, cosa che può accadere quando il connettore è piatto .

iSpazio-MR--nomad ChargeKey-11

Complessivamente si avverte che la qualità della realizzazione è superiore. Il connettore Lightning ha un contorno sottile per essere utilizzato anche se montiamo una cover sull’iPhone, inoltre per aumentare la distanza complessiva coperta da iPhone a porta USB, il connettore ed il braccio flessibile sono posti ad una cerca inclinazione, quando stendiamo il braccio si troverà in linea col Lightning ed avremo una lunghezza massima di 11 centimetri.

GIF-iSpazio-MR--nomad-ChargeKey-17

Conclusioni

ChargeKey e ChargeCard sono i cavetti Lightning più piccoli e pratici che abbia mai provato, possono essere comodamente attaccati alle chiavi o messi nel portafogli ed essere sempre pronti nel momento del bisogno.

Io preferisco di gran lunga ChargeKey, perché ho sempre le chiavi di casa con me ed è davvero piccolo, inoltre nell’uso con le batterie esterne posso semplicemente ripiegarlo su se stesso. A tal proposito avrei preferito l’attacco per il portachiavi sul lato della porta USB.

iSpazio-MR--nomad ChargeKey-13

D’altra parte ChargeKey è così piccolo che si rischia di perderlo se non si tiene insieme alle altre chiavi, mentre ChargeCard anche se più ingombrante può essere più pratico da infilare nella tasca dello zaino, nel portafogli se non abbiamo già troppe carte e documenti, oppure in tasca.

Entrambi i modelli sono disponibili su Amazon ad un prezzo che supera quello del cavetto Apple, ma saranno sempre presenti vicino alle vostre chiavi o nel portafogli. In entrami i casi la spedizione è gratuita ed a carico di Amazon.

[simpleamzn]?[amazon template=immagine&chan=default&asin=B00IIYAIVG]

[amazon template=solotitolo&chan=default&asin=B00IIYAIVG]

[amazon template=prezzo&chan=default&asin=B00IIYAIVG]

[fine_amazon]?

[simpleamzn]?[amazon template=immagine&chan=default&asin=B00HXM530A]

[amazon template=solotitolo&chan=default&asin=B00HXM530A]

[amazon template=prezzo&chan=default&asin=B00HXM530A]

[fine_amazon]?

Trovate tutte le versioni cliccando qui, anche quelle micro-USB per Nexus, Galaxy, Note e la maggior parte dei dispositivi Android ed accessori,

Mi Piace
Mi Piace Love Haha Wow Sigh Grrr
Se questo articolo ti è piaciuto, ti consigliamo di seguirci su Telegram per restare sempre aggiornato su temi simili oppure su Facebook. Ci trovi anche su Twitter, dove leggerai tutti i titoli dei nostri articoli, proprio come tramite gli RSS. Iscriviti infine al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!
Pubblicato in: